Seguici su

Cerca nel sito

“L’Axa resiste all’alluvione, abbiamo investito sui servizi”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Consorzio Axa

Più informazioni su

Il Faro on line –  “Qualcuno forse ricorda le tante polemiche accese attorno ai lavori per la rotonda di Via Eschilo: “Ci hanno messo una vita a finirla!” “Una rotonda lì non serve e niente!” E soprattutto: ‘Quando piove quel “monumento” in mezzo alla strada non permetterà all’acqua di defluire e ci allegheremo!’. Ebbene, a parte le forti piogge di qualche settimana fa, che paragonate a quelle attuali sembrano i sottili getti degli irrigatori, i lavori eseguiti per la rotonda di Via Eschilo si sono rivelati non solo molto accurati, ma addirittura fondamentali per il deflusso dell’acqua, che si rovescia come una cascata da Malafede e Via di Acilia, per scorrere sempre più vorticosamente lungo le discese di Via Eschilo e di Via Archiloco. Il segreto è nel grosso diametro delle tubature che, seguendo il parere dell’Ingegner Lattanzi, il consulente tecnico che ha seguito passa passo i lavori, il Consorzio ha preteso venissero utilizzate”.

“Del resto, non è affatto un caso se l’unico quartiere a non aver subiti vistosi allagamenti, tranne qualche garage particolarmente esposto e poco protetto, è stato proprio l’Axa, dove questa notte, verso le 01:00, nel corso di una paurosa grandinata, gli operai della SI.MA.R., la società di manutenzione delle nostre strade e del verde, che recentemente ha vinto di nuovo la gara d’appalto, invece di starsene a letto sotto le coperte, erano impegnati a stappare le caditoie che durante i quotidiani lavori di pulizia delle strade avevano notato si fossero nuovamente intasate dopo l’ultima pulizia di qualche settimana fa”.

“Inoltre, qualche tempo fa, il Cda del Consorzio, in allerta per le previsioni meteo, ha fatto pulire per l’ennesima volta i tombini e l’intera rete fognaria, cosa che si è rivelata decisiva per evitare allagamenti, delle strade in primis e di conseguenza delle abitazioni. In poche parole, quando è curato e pulito, un quartiere non si allaga”.

Consorzio Axa

Più informazioni su