Seguici su

Cerca nel sito

Ranaldi: “L’emergenza? L’abbiamo dovuta gestire da soli”

Il presidente del Comitato Borgo Fiumara Grande: "Unica consolazione: niente esondazione e niente allagamenti da fogne. Solo l'invasione di acqua enlle case, che pure ha provocato tanti problemi"

Più informazioni su

Il Faro on line – Questa volta a parlare non è la consigliera Monica Baroni ma il presidente in persona  del Comitato Borgo Fiumara Grande, Andrea Ranaldi. “La protezione civile non c’è stata, siamo stati lasciati soli. Si sono viste due macchine della protezione civile di Frascati a liberare le abitazioni, ma solo a 48 ore dall’emergenza”. Problemi legati alla bomba d’acqua, ma non all’esondazione… “Esatto. Va precisato che dopo tanti anni in cui si è parlato di Passo della Sentinella come rischio esondazione, con grande soddisfazione e orgoglio posso dire che siamo stati i meno colpiti. Da noi niente fogne, e dunque niente sversamento su strada. Niente canali di bonifica, e dunque niente esondazione. Solo tanta tanta acqua, che ha allagato molte case. Case che stanno a livello stradale e non seminterrati trasformati in piscine. Adesso tutta l’amministrazione e istituzioni  vadano a vedere il rischio idrogeologico all’Isola sacra e Trincea delle frasche, dove le fogne non hanno coperto un comprensorio così vasto. L’emergenza c’è stata e ce la siamo cavata da soli, ma era emergenza pioggia. Non parlateci più di esondazione. E un’altra cosa: tutto quello che è stato dichiarato da altri componenti del borgo risulta verità”.

La strada argine
E a proposito di rischio evitato, Ranaldi parla anche della strada argine: “Meno male che nessuno ha realizzato quella strada argine che qualcuno avevaintenzione di piazzare proprio a ridosso delle case. Allora sì che ci sarebbe stata la tragedia. Quell’opera non si deve fare, anche una semplice pioggia può diventare letale. Un rischio che non possiamo correre, e soprattutto un’opera che non salva l’Isola Sacra che, come abbiamo visto, ha problemi tutti suoi che nulla hanno a che vedere con Passo della Sentinella”.
 

Più informazioni su