Seguici su

Cerca nel sito

Futsal, amichevole di lusso contro il Real Rieti

Mr Sannino: “Match interessante. Atiesse? Servivano 3 punti. Play off obiettivo possibile”

Più informazioni su

Il Faro on line – Niente weekend libero. Tutti in campo. Sabato scarpette ai piedi e in capo a Rieti contro una grandissima. Ci sarà da imparare. Una gioia per gli occhi. Tanti campioni sul campo. Una sfilata di big. Una ventata di serie A, anche solo da sfiorare. Un sogno che tutti, nessuno escluso, ha cullato almeno una volta nella vita. L’Isola se li ritroverà di fronte nel gran galà del sabato di sosta del campionato. Servirà a Sannino per non allentare la tensione e testare la tenuta difensiva, scontrandosi con un colosso greco. “Sarà interessante vedere i ragazzi di fronte a tanti campioni” ha spiegato il mister che si è poi concentrato sulla partita di sabato scorso. “Il calo di tensione? Ci può stare. Alla fine non è successo nulla di che. Naturale che bisognerebbe evitarlo ma siamo tornati a casa con i tre punti, siamo ancora attaccati al treno delle prime, in piena corsa play off visto anche il risultato del Nursia. Gli obiettivi? Nessuno stress, se li raggiungessimo avremmo fatto un grande campionato. Per una matricola al secondo anno nei professionisti, stare ancora tra le grandi sarebbe il massimo, in questa stagione poi, con una squadra totalmente rivoluzionata e con un budget rivisto”. Lassù volano tutti. Per l’Isola sarà difficile tenere il passo. “Per vincere il campionato servono tanti fattori: un’ottima squadra, investimenti, una grande società e anche un pizzico di fortuna. Quando ci sono diverse formazione che si equivalgono alla fine la differenza la fanno gli episodi. Noi siamo partiti per salvarci. Raggiunto questo obiettivo siamo passati oltre e guardiamo ai play off. Proveremo a vincerle tutte, anche se sarà quasi impossibile. Poi si vedrà alla fine, lì si tireranno le somme”. Ora il Fondi, tra due sabati: “Ci sarà da tribolare. Sono un’ottima squadra, una formazione che ha fatto penare le prime della classe. Una partita da prendere con le molle”.

Più informazioni su