Seguici su

Cerca nel sito

“La città, la nostra casa”

La brochure che informa i cittadini sul lavoro svolto in 20 mesi e quello programmato per il 2014

Più informazioni su

Il Faro on line – Come è stato investito il denaro pubblico a disposizione delle casse comunali? Quali azioni sono state messe in campo per contrastare il disagio sociale e aiutare le fasce più deboli? Quali opere pubbliche sono state avviate o programmate? Quali le attività culturali realizzate e da realizzare? A che punto è la pianificazione urbanistica? Quali sono gli interventi per alleviare l’emergenza abitativa? A queste e a tante altre domande inerenti l’attività svolta nei primi 20 mesi di governo cittadino risponde la brochure “La città, la nostra casa”, che presto arriverà nelle case di tutti i gaetani. Brochure  presentata alla stampa nella conferenza svoltasi venerdì  7 febbraio u.s., nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale dal  Sindaco Cosmo Mitrano e dalla sua Giunta.
Elaborato dall’attuale Amministrazione Comunale, il compendio riassuntivo del lavoro svolto presenta anche tutte le iniziative programmate, e concretamente cantierabili, per il 2014. Rendere il cittadino partecipe, agire con trasparenza e assumersi la piena responsabilità dell’operato sono questi gli obbiettivi che il governo cittadino si prefigge di raggiungere con la brochure di otto pagine. Le attività svolte, per necessità di sintesi solo le più importanti, sono raccolte nelle prime sei pagine. Nell’ultima di copertina vi sono invece tutti i riferimenti e i contatti relativi alla Giunta e alla Segreteria Particolare del Sindaco.
“Aperti al confronto, disponibili all’ascolto e pronti  a rispondere alle istanze: è questo il messaggio che desideriamo rivolgere ai nostri concittadini attraverso l’opuscolo informativo – ha dichiarato il Primo Cittadino –  Questa iniziativa risponde sia al fondamentale dovere dell’Amministrazione di far sapere alla comunità come si utilizzano i fondi pubblici e quali sono i progetti  per il prossimo futuro, sia all’innegabile diritto della popolazione di essere informati. Un’operazione di trasparenza e partecipazione cui non possiamo né vogliamo rinunciare”.
“In questi primi 20 mesi di lavoro abbiamo cominciato a porre le basi del cambiamento della nostra città – ha aggiunto il Sindaco Mitrano – raggiungendo risultati di assoluto prestigio, che consentono alla macchina amministrativa di rimettersi nella giusta carreggiata, per condurre la città verso un futuro decisamente migliore di maggiore vivibilità e benessere”.
Tra i risultati più importanti sottolineati dagli Assessori: l’approvazione a fine dicembre 2013 del bilancio di previsione 2014, l’approvazione del Piano delle Performance, e a breve del Piano Strategico di Sviluppo, pongono Gaeta ai primi posti nella graduatoria delle città italiane che hanno provveduto a tali  adempimenti; l’approvazione  di nuovi regolamenti comunali per il trasporto scolastico, la mensa scolastica, il funzionamento degli asili nido, il dehors, la tutela degli animali, il SUAP ecc, hanno letteralmente svecchiato l’apparato normativo comunale, adeguandolo ai tempi e alle nuove esigenze; l’impegno per il Piano di utilizzazione degli Arenili giunto al rush finale; l’avvio della raccolta differenziata che nel 2014 coinvolgerà gran parte del territorio per raggiungere l’obbiettivo del 40%; dopo 60 anni di inerzia finalmente sono partiti i lavori al Mazzamariello; avviato il progetto Scuola sicura, le sette scuole comunali assolutamente prive di certificazione CPI (protezione incendi) sono oggetto di interventi volti a recuperare il grave gap, 4 di esse oggi sono state regolarizzate; in corso le procedure per ottenere l’agibilità e successivamente l’omologazione del campo Riciniello; per riportare i gaetani  a Gaeta,  sbloccati piani particolareggiati e programmi ERP da anni in stand by; al via la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà che dà certezza del titolo di godimento a tanti proprietari di abitazioni; riqualificate diverse aree periferiche, attualmente in corso un’opera di bonifica a Monte Tortona; in ambito sociale realizzata la Family Card, la Gaeta Young Card, i tavoli di concertazione per il contrasto alla povertà e al disagio sociale; sul piano culturale attuata un’importante operazione di  integrazione dei siti di maggiore valore storico della città, messi in rete grazie al Biglietto Unico Integrato.
E per il 2014, tra le varie iniziative, citiamo: la riqualificazione con rotatorie di Calegna e centro città, Sant’Agostino, Via Marina di Serapo, Via Fontania, Piazza Capodanno, villa Traniello; sistemazione del Cimitero iniziando con la ricostruzione della Cappella San Francesco; realizzazione tensostruttura Principe Amedeo e Cittadella del Tennis; infopoint turistici, Portale del Turismo e libero accesso ai dati ambientali del territorio con l’attivazione dell’OPEN DATA; apertura Caserma Consenz; avvio Corsi del Conservatorio; apertura sede ambulatoriale specialistica del Bambin Gesù di Roma; avvio Taxi sanitario per il trasporto verso strutture ospedaliere di persone impossibilitate, e del Bus sociale per anziani e disabili verso le zone della città non coperte dal trasporto pubblico. E poi speranze fondate di riconquistare la Bandiera BLU.

Più informazioni su