Seguici su

Cerca nel sito

Autocross pontino, ecco i vincitori

Latina - In pista quarantacinque piloti provenienti da tutta la penisola

Più informazioni su

Il Faro on line – È stato un vero e proprio successo il I° Trofeo Challenger terra/asfalto, valevole per il campionato Regionale 2014.  La gara organizzata dalla scuderia Asal di Latina presieduta da Massimiliano Paniconi, ha visto scendere in pista quarantacinque piloti provenienti da tutta la penisola, in un avvincente quanto spettacolare inseguimento uno contro uno. “E’ la prima volta che in Italia, è chiesto a dei piloti di autocross di cimentarsi in un circuito misto – ha detto il presidente Asal Massimiliano Paniconi – le auto da cross, sono state create per circuiti sterrati, e farle correre su asfalto significa mettere a dura prova l’abilità del pilota, per questo la gara è stata così avvincente”. La manifestazione, svoltasi negli spazi della Fiera di Roma, in un circuito esterno realizzato per l’occasione, si è aperta con l’esibizione della Banda, della scuola trasporto materiali dell’Esercito Italiano, diretta dal I° Maresciallo Luogo Tenente Fioravante Santaniello. La gara, ad eliminazione, è entrata nel vivo, dopo i giri di qualificazione che  hanno stabilito l’ordine di partenze dei piloti suddivisi per categorie: Categoria A autovetture da 0 a 1300 cc.; Categoria B autovetture da 1301 a 2000 cc.; Categoria C autovetture quattro ruote motrici; Categoria D prototipi a due ruote motrici; Categoria D4 prototipi quattro ruote motrici; Categoria E prototipi con oltre 2000 cc.; Categoria Sport autovetture con motori automobilistici e motociclistici; Categoria kart cross prototipi con  600 cc.  Le avvincenti prove a cronometro hanno visto alternarsi in pista campioni regionali e nazionali delle passate stagioni. Il tracciato, 500 mt di pista asfaltata e 200 mt di pista sterrata, ha messo a dura prova la preparazione dei piloti, in quanto, il fondo insidiosissimo ha fatto si che, il trofeo, fosse consegnato a chi è riuscito a trovare il giusto compromesso fra l’utilizzo delle gomme e la capacità di tenuta. Vincitore della prima edizione del Trofeo Challenger terra/asfalto, per la categoria A Pierpaolo Caputo che ha avuto la meglio su Andrea Micheletti. Per la categoria B ha vinto Nazzareno Petroni, in finale contro Domenico  Macera. Nella stessa categoria, si è classificata al terzo posto, e solo per un soffio non è entrata in finale, Elisa Finotti, pilota di Latina del team Latina Competition che, per la prima volta si è cimentata su una pista sterrata, dimostrato a pieno la sua straordinaria grinta e la velocità le scorre nelle vene. Duello avvincente quello che ha segnato la vittoria di Alex Gizzi, il diciassettenne campione Regionale, ha avuto la meglio contro il veterano Valerio Costa che, già più volte campione d’Italia della categoria D, ha dato del filo da torcere all’intraprendente Gizzi che ha però dominato su tutta la gara. Peggio è andata a Giuliano Gizzi che nella categoria D4, ha ceduto il passo ad un agguerrito Gianluca Immovilli. L’emiliano, detentore del titolo Italiano della categoria, ha dimostrato tutta la sua superiorità atletica “Volando” sul singolare circuito. Avvincente e rocambolesca anche la sfida fra i contendenti della Categoria E che ha consacrato sul gradino più alto del podio Emanuele Consoli, lasciando con l’amaro in bocca Angelo Spagnol. La Categoria Sport va visto, nella mance finale, scontrarsi due veterani delle quattro ruote, Emanuele Di Rezza e CristianTestani. Nulla ha potuto fare la grinta dello scatenato Di Rezza contro la classe dell’agguerrito  Cristian Testani che si è portato a casa il titolo. E’ stato, infine, Marco Piacentini ad avere la meglio su Angelo Macali nella Categoria Kartcross. I punti conquistati, durante il I° Trofeo Challenger terra/asfalto, si sommeranno a quelli del campionato regionale UISP 2014 Lazio. Il prossimo appuntamento in calendario, della scuderia Asal di Latina in terra pontina, è per sabato 31 maggio sul circuito Europeo Asal di Campoverde, per la Coppa Europa, due avvincenti giornate di gare che vedranno sfidarsi i migliori piloti europei.

Più informazioni su