Seguici su

Cerca nel sito

Terzo set amaro per Latina, Vince Piacenza

Veolly, Serie A1 - Emiliani imbattuti nel girone di ritorno

Più informazioni su

Il Faro on line – La Copra Elior Piacenza si aggiudica l’anticipo della 18ma giornata di Serie A1 sul Latina. Gli emiliani mantengono l’imbattibilità nel girone di ritorno e vanno ad un punto da Macerata. Una gara terminata 3-0 ma con l’Andreoli che non è riuscita a far suo il terzo set anche se avanti di cinque lunghezze. Piacenza forza molto il servizio (6 ace) e mette in difficoltà la ricezione avversaria e ferma a muro (9 punti) l’attacco pontino (42% contro il 57% della Copra). Ma per i pontini ora è importante la sfida di mercoledì, 26 febbraio alle 20.30, con i turchi del Bbsk Istanbul, si gioca la gara di andata di semifinale di Challenge Cup.

Inizia in equilibrio la gara con Piacenza che con le battute di Simon mette in difficoltà la ricezione di Latina e fa i break del 10-7, due muri di Fragkos e Gitto riportano la parità 15-15, ma il cubano s’impone a muro 19-16, Latina recupera in fretta ma Piacenza fa l’allungo decisivo e poi chiude 25-22. Secondo set tutto di marca Copra Elior che va avanti 8-5 e poi con tre muri e un ace 16-8 per chiudere 25-15. Monti inserisce Le Roux al posto  di Vettori e Smerilli per Marra e Latina si porta avanti 0-4 e poi allunga 3-8 con un ace di Starovic, ace di Simon e muro di Le Roux per il 17-17, ma i pontini si riportano avanti con un ace di Noda ed un errore di Kaliberda 20-23 ma è lo schiacciatore piacentino a fare tre break e riportare la parità 23-23 e poi Le Roux ha messo a terra la palla del 25-23. 

LA GARA – Dario Simoni schiera Sottile in regia e Starovic opposto, Gitto e Verhees al centro, Fragkos e Noda di banda con Rossini libero. Luca Monti risponde con De Cecco al pelleggio e Vettori opposto, Fei e Simon centrali, Kaliberda e Zlatanov schiacciatori, Marra libero.Ace di Starovic (2-3), contrattacco di Kaliberda (5-4), errore di Vettori (6-7), muro di Fei, contrattacco di Zlatanov e pipe di Kaliberda, 10-7 e Simoni ferma il gioco. Muro di Fragkos (10-9) per il 12-10 del tempo tecnico. Muro di Gitto (15-15), muro e primo tempo di Simon, 19-16 e Latina chiede tempo. Errore di Vettori (19-18), contrattacco di Zlatanov (21-18), dentro Papi per il giro dietro, primo tempo di Fei (24-20), dentro Candellaro per alzare il muro e ace di Verhees, 24-22 e Monti chiede timeout.

Si riprende con Kaliberda che chiude il set 25-22.Secondo set con contrattacco di Fragkos (0-2), contrattacco Kaliberta, ace di Simon e muro di Fei, 8-5 e i pontini fermano il gioco. Contrattacco di Starovic (8-7), errore di incomprensione Sottile-Gitto, ace di De Cecco e muro di Vettori per il 12-7 del tempo tecnico. Errore di Gitto e muro di Fei, 15-8 e Simoni chiama tempo. Si torna in campo con un muro di Zlatanov (16-8), contrattacco di Starovic (16-10), muro di Simon (18-10), Sottile di prima intenzione (20-14) dentro Husaj, errore di Noda (22-14), contrattacco di Vettori e ace di De Cecco per il 25-15.Terzo set con Le Roux e Smerilli in campo, muro di Gitto, fallo di posizione di Piacenza, contrattacchi di Frakgos e Starovic (0-4), contrattacco di Zlatanov (2-4), contrattacco di Fragkos e ace di Starovic (3-8), ace di Kaliberda (8-11) e il gioco si ferma sull’8-12. Errore di Fragkos (11-13), ace di Simon 14-15 e Latina chiede tempo. Muro di Le Roux (17-17), ace di Noda (17-19), dentro Papi per il giro dietro e Candellaro per alzare il muro, errore di Kaliberda (20-23), contrattacco di Kaliberda (22-23) e Simoni chiede tempo.

Si torna in campo con un contrattacco di Kaliberda (23-23), errore di Starovic e contrattacco di Le Roux chiude la gara 25-23. 

Le dichiarazioni

Salvatore Rossini: “Ci tenevamo dopo i primi due set di fare meglio e dimostrare il nostro valore. Con queste squadre ciniche anche se se in vantaggio ti possono sempre recuperare. Noi volevamo allungare la gara ma non ci siamo riusciti. Non ci potevamo aspettare una gara semplice in una semifinale di Coppa, contiamo sulla partita casalinga e l’apporto del nostro pubblico. Da domani inizieremo a pensare alla partita di mercoledì. Simon ci ha messo in difficoltà in battuta.” 

Dario Simoni: “Vogliamo mercoledì il palazzetto pieno, quando c’è stato abbiamo sempre fatto bene e in queste gare conta moltissimo”. 

Luciano De Cecco: “Siamo contenti anche noi. Stiamo giocando molto è un periodo impegnativo. Vogliamo vincere tute le partite con un obiettivo la Coppa Italia. Stiamo giocando bene e ci divertiamo e questa la nostra forza”.

I tabellini

Copra Elior Piacenza-Andreoli Latina 3-0 (25-22, 25-15, 26-24)

Copra Elior Piacenza: Kaliberda 14, Fei 8, Vettori 8, Zlatanov 10, Simon 11, De Cecco 3; Marra (L), Papi, Tencati, Le Roux 5, Smerilli (L), Husaj. N.e: Partenio. All.: Monti

Andreoli Latina: Noda 9, Gitto 4, Starovic 14, Fragkos 12, Verhees 3, Sottile 1; Rossini (L), Paris, Candellaro. Ne: Tailli, Skrimov, Michalovic. All. Simoni.

ARBITRI: Longo, Saltalippi
NOTE Durata set: 23‘, 22‘, 29‘; totale 1h14’Spettatori 3238 per un incasso di 19.212 euro
Piacenza: battute vincenti 6, battute sbagliate 12, muri 9, errori 4, attacco 57%.
Andreoli Latina: bv 5, bs 12, m 5, e 4, a 42%.MVP Hristo Zlatanov

Più informazioni su