Seguici su

Cerca nel sito

Via della Cacciuta, tra buche e sporcizia il degrado la fa da padrone

L’arteria, una delle principali dell’Infernetto, doveva essere oggetto di opere riqualificanti ma fino ad ora degli interventi non si è vista neanche l’ombra. Fantoni (Pd): “Rivedere la rete viaria”

Più informazioni su

Il Faro on line – Una strada angusta, costellata di buche simili a voragini e sempre più inadeguata ai flussi di traffico automobilistico che la interessano. Sembra esser diventata questa, in sostanza, via della Cacciuta. L’arteria, una delle principali del quartiere Infernetto, è sempre più frequentata e percorsa ma di interventi di riammodernamento, per ora, non se ne è vista neanche l’ombra.
“Siamo stanchi – afferma Mario Nirco, residente da anni in zona –qui si sono concesse, durante il corso di questi ultimi anni, troppe licenze edilizie ma di interventi di riammodernamento e riqualificazione non ce ne è stato nemmeno uno. Ora, con i residenti raddoppiati ed i medesimi servizi, le strade si stanno rivelando inadeguate ed insufficienti. Via della Cacciuta, secondo noi, è l’emblema del decadimento strutturale del quartiere”.
Pur essendo stata illuminata e riasfaltata, infatti, l’arteria ha una careggiata, per ben due sensi di marcia, molto limitata. La presenza di pali per il sostegno della linea telefonica, poi, rende il transito degli automezzi molto difficoltoso. A queste carenze strutturali si va aggiungendo il degrado nel quale versa la zona. Le opere di pulizia effettuate dall’Ama sono sporadiche ed il canale di bonifica che costeggia la via è ostruito da rifiuti perlopiù ingombranti. Il mese scorso ignoti hanno gettato addirittura alcune cataste di eternit all’incrocio con via Telve.
“La situazione è preoccupante – conclude il residente –  perché la sporcizia aumenta senza che nessuno venga a pulire. La strada è ormai frequentatissima e, malgrado questo, non è provvista di attraversamenti pedonali. Per un pedone camminare qui, ormai, è molto complicato: si rischia di essere investiti o di inciampare in una delle numerose crepe del manto stradale. Non si sa, ad oggi, per quale motivo i lavori di riqualificazione previsti per la via non siano stati attuati. Siamo davvero stanchi di questa situazione”.
Una risposta istituzionale, seppur parziale, arriva da Serena Fantoni, vicepresidente commissione urbanistica X Municipio di Roma Capitale: “I residenti hanno ragione a lamentarsi. Via della Cacciuta versa in una situazione di forte degrado. IL Consorzio di Bonifica dovrebbe pulire il canale di scolo con più regolarità e stessa cosa dovrebbe fare l’Ama per quanto riguarda la strada. Posso assicurare che, anche se non vi sono certezze per tempi e modi, per la zona sono previsti interventi riqualificanti e sarà mio impegno portarli all’attenzione dell’Amministrazione”.

Vincenzo Galvani

Più informazioni su