Seguici su

Cerca nel sito

Bando delle idee del X Municipio, cinque i progetti vincitori

Droghei: "Affiancare i giovani nei loro percorsi di autodeterminazione"

Più informazioni su

Il Faro on line – L’assessore al welfare e alla salute del X Municipio di Roma Capitale Emanuela Droghei ha presentato, questa mattina nella sala consiliare, i progetti vincitori del Bando delle idee, strumento dei Servizi sociali municipali per incentivare la promozione di attività educative e di sensibilizzazione. Cinque i progetti vincitori per un totale complessivo di 27mila euro: 5.400 euro saranno i fondi destinati ad ogni singolo progetto.

“E’ compito prioritario dell’amministrazione promuovere progetti come quelli del Bando delle idee – ha affermato l’assessore al welfare e alla salute del X Municipio di Roma Capitale Emanuela Droghei – Ciò significa affiancare i giovani nei loro percorsi di autodeterminazione. Siamo soddisfatti di aver portato a compimento progetti municipali che si occupano della valorizzazione delle esperienze dei ragazzi del nostro territorio”.

Le associazioni che hanno vinto il Bando delle idee sono: L’alternativa onlus, Observo onlus, Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Istituto di ricerche internazionali Archivio Disarmo, Yut.

“Porteremo il nostro progetto nelle scuole secondarie del territorio – hanno detto i ragazzi de L’alternativa onlus – per sensibilizzare e formare una maggiore coscienza riguardo al disagio sociale”.

“Condivideremo nelle scuole e nei centri di aggregazione la sharing economy – ha affermato l’associazione Observo onlus – per l’educazione alla cura e al rispetto dell’ambiente”.

“Realizzeremo un audiovisivo per mettere in evidenza le esperienze dell’economia positiva che opera sul nostro territorio – ha detto l’associazione Libera – lo diffonderemo nelle scuole e tra le associazioni presenti nel Municipio”.

“Forniremo uno strumento per valorizzare il protagonismo sociale dei giovani – hanno fatto sapere dall’Istituto di ricerche internazionali Archivio Disarmo – per rispondere ai bisogni della comunità”.

“Il nostro progetto è incentrato sulla realizzazione di una web radio – hanno affermato i ragazzi dell’associazione Yut – sarà uno spazio dei giovani del territorio, sostenibile nel lungo termine. Inoltre l’idea è anche quella di realizzare una applicazione per smartphone e tablet della nostra web radio”.

Più informazioni su