Seguici su

Cerca nel sito

“Centralità di Ostia Antica: avviare un vero percorso partecipativo”

L'intervemnto di Giovanni Zannola, presidente della Commissione III Servizi Sociali, Sport e Pari Opportunità

Più informazioni su

Il Faro on line – Il consiglio del X Municipio ha approvato una mozione presentata da Giovanni Zannola che impegna la Giunta, l’assessore all’Urbanistica e gli uffici competenti a promuovere il percorso partecipativo per la Centralità di Ostia Antica, così come stabilito dal regolamento attuativo.

“Ostia antica – spiega Giovanni Zannola, presidente della Commissione III Servizi Sociali, Sport e Pari Opportunitàè – è una delle 61 centralità locali individuate dal Piano Regolatore Generale del Comune di Roma e così definite dal piano stesso: costituiscono i nodi propulsivi dell’identità locale da cui si innescano i processi di qualificazione e di modernizzazione delle periferie, attraverso la valorizzazione dello spazio e delle attrezzature pubbliche esistenti e la realizzazione dei luoghi centrali mancanti, sede delle principali attrezzature sociali, pubbliche e private al servizio della comunità locale”.

“La passata amministrazione ha attivato questo importante strumento urbanistico senza sufficiente coinvolgimento del tessuto sociale e degli agenti del territorio. Ostia Antica, che vanta ricchezze storico-monumentali ed ambientali talmente prestigiose da meritare il riconoscimento come Patrimonio dell’Unesco, impone una discussione meno sbrigativa ed un ampio coinvolgimento di tutte le realtà locali, e non solo. Ostia Antica merita di più: pensare la centralità oggi deve significare restituire una vocazione turistica e culturale al quartiere. Mettere al centro l’accessibilità al suo interno per turisti ed abitanti. Bisogna garantire, innanzitutto, una viabilità che non invada il centro abitato e non costringa i cittadini ad interminabili attese al volante. La centralità non può essere affrontata in maniera complessiva senza prima aver previsto una soluzione precisa alla questione della viabilità della via del Mare, perché solo così si può preservare e rilanciare il centro storico”.

Più informazioni su