Seguici su

Cerca nel sito

Isola Sacra-Fiumicino Calcio, il derby è tutto rossoblù

A decidere la partita un gol di Montesi al trentaduesimo della ripresa

Più informazioni su

Il Faro on line – Una perla. Una di quelle vere, da tivvù della domenica sera. Lanni dal centro per Bendetti. Il numero undici tutto spostato sulla sinistra si incunea in area, palla a Montesi che la tocca una volta, quella buona, tiro a giro e curva in delirio. Il derby va ancora una volta al Fiumicino che sbanca il Garbaglia per una volta campo nemico. L’Isola Sacra non s’alza più. Ci prova fino alla fine ma s’arrende nuovamente. Giusto così. Al contrario sarebbe stata una beffa. La Banda Venturini fa valere fino alla fine le motivazioni: troppa fame, troppa voglia di riaprire un campionato chiuso solo due mesi fa. Ora la classifica dice Fiumicino terza a meno sei dalla vetta. E domenica al Desideri arriva il Caere capolista. Una vittoria e si ribalterebbe tutto. Tre punti per sognare l’impossibile sessanta giorni fa. Tre punti per zittire gufi e macumbe. Una vittoria per togliere fiato a criticoni e tromboni sempre pronti a puntare il dito e sparare a zero. Tre punti per riportare il Fiumicino là dove merita.

LA PARTITA Venturini ha ancora problemi di formazione. Paolo Lodi e Anselmo Orlando sono out per squalifica. Quattro-tre-tre classifico per i rossoblù con Oriti tra i pali, Porrari e D’Auria sulle fasce, Tocchi e Maferri al centro. In mediana Lanni e Bompan ad agire da metronomi con Antonio Orlando uomo di gamba per dare il cambio di marcia. Davanti i tre delle meraviglia: Gaetani, Benedetti e Christian Lodi. Padroni di casa con Buzza, Dell’Oste, Pietrini, Ottello, D’Auria, Mezzetti, Albanese, Sbaffi, Guerra, Bornino, Morelli. Partita tirata, è un derby, le squadre giocano male. Lo spettacolo non c’è, l’agonismo sì. Ci si diverte lo stesso. Oriti sonnecchia, Buzza invece vede i sordi verdi. Benedetti al decimo serve Gaetani che inzucca, il numero uno arancioverde è attento. Al ventesimo una girandola: punizione dal limite dell’Isola Sacra, palo pieno. Ripartenza, Benedetti si libera al tiro, altro palo. Sessanta secondi e il Fiumicino va ancora vicina al vantaggio: mischione in area, inzuccata di Gaetani, altro legno. Al trentesimo Benedetti show: il numero undici si invola, se ne beve tre, salta il portiere ma poi cincischia: palla rinviata sulla linea. Che occasione. Tre giri di lancette, punizione dalla sinistra di Orlando, smanaccia Buzza con difficoltà.

SECONDO TEMPO Al decimo ancora Benedetti che a tu per tu con Buzza si fa ipnotizzare. Venturini prova a dare il cambio: fuori D’Auria e Gaetani, dentro Violante e Montesi. Mossa azzeccata. Minuto numero 16, ancora Benedetti, ancora Buzza di piede: è una battaglia personale. La svolta al trentaduesimo, Lanni sventaglia, Benedetti apre per Montesi che lascia partire un tiro a giro che si infila alla sinistra del portierone di casa: 0-1, rossoblù in delirio. Il Fiumicino controlla, Violante, Lodi e Orlando (a tu per tu con Buzza) vanno vicinissimi al raddoppio. Ma serve un miracolone di Oriti che smanaccia una capocciata di Cannata al cinquantesimo per portare a casa i tre punti. Finisce lì. La Banda Venturini vince ancora fuori casa e rimane in corsa per la Promozione.

Isola Sacra-Fiumicino Calcio 1926: 0-1

ISOLA SACRA: Buzza, Dell’Oste, Pietrini, Ottello, D’Auria (33 st Campanile), Mezzetti (33 st Bravi), Albanese (11 st Cannata), Sbaffi, Guerra, Bornino, Morelli. A dip. Bartolucci, Brighenti, Pepe, Ottaviani. All. Natalini

FIUMICINO: Oriti, D’Auria (11 st Violante), Tocchi, Maferri, Lanni, Orlando, Porrari, Bompan, Gaetani (11 st Montesi), Lodi, Benedetti (33 st Di Matteo). A disp. Bellini, Funari, Racchella, Morrone. All. Venturin

ARBITRO: Flavio Panoni di Ostia Lido

MARCATORI: 32′ st Montesi

Più informazioni su