Seguici su

Cerca nel sito

Guardia costiera: al via il progetto d’informatizzazione dei porti

Domani un meeting a Roma, alle 10, presso la sede del Comando Generale delle Capitanerie di porto

Più informazioni su

Il Faro on line – Si chiama “ARGES” (pAssengeRs andloGistics information Exchange System) ed è un progetto comunitario che mira a “definire ed attuare concretamente una strategia di integrazione tra i sistemi informativi di alcuni porti greci ed italiani”: dell’iniziativa si parlerà domani in un meeting che si terrà a Roma, alle 10, presso la sede del Comando Generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.   

L’evento, organizzato dal Comando Generale delle Capitanerie di porto, coinvolgerà tra gli altri l’Agenzia Europea per laSicurezza Marittima (EMSA), la Regione dell’Epiro, in qualita’ di lead partner, alcune autorità marittime greche e quella italiana del Levante, l’università di Patrasso, il Politecnico di Bari eil Centro dei cambiamenti climatici della regione euromediterranea. 

L’obiettivo finale è quello di giungere alla “completa informatizzazione del processo di arrivo e partenza delle navi nei porti nazionali”. Tutto cio’, spiegano alla Guardia costiera, con “importanti benefici per l’utenza del mare, andando a semplificare le attuali procedure amministrative e a ridurre i tempi di permanenza delle navi in porto, a tutto vantaggio della sicurezza e di una maggiore fluidità negli scambi marittimi”.

Più informazioni su