Seguici su

Cerca nel sito

Cucunato: “La giunta di centrosinistra ha fallito. Ne tragga le conseguenze”

Dopo un anno di nulla di fatto, e per giustificare una parvenza di attività questa maggioranza si rende responsabile di sciagurate iniziativa su la viabilità e la mobilità ad Acilia e sul Lungomare

Più informazioni su

Il Faro on line – “Vista l’incapacità a governare il territorio del X municipio, dopo un anno di nulla di fatto, e per giustificare una parvenza di attività questa maggioranza e la Giunta di Centro Sinistra che governa il territorio del X Municipio si rende responsabile di sciagurate iniziativa su la viabilità e la mobilità ad Acilia e sul Lungomare, per questo farebbe meglio a rimettere il mandato e liberare il territorio dalll’inefficenza amministrativa che da un anno esiste ad Ostia e a Roma”. Queste le dichiarazione di Piero Cucunato già Consigliere Provinciale ed esponente di Forza Italia per Roma e Provincia. “Più che promuovere l’offerta turistica e valorizzare il lungomare come ha dichiarato qualcuno, con la pedonalizzazione e la chiusura cosi ipotizzata sia ad Ostia che ad Acilia si invitano i turisti, ma soprattutto i romani a non venire più nel nostro territorio sottolinea Cucunato.

Il Lungomare di Ostia è stato trasformato in una strada che più che una vetrina, mi sembra una esposizione comoda e senza controllo per 2.000 venditori ambulanti abusivi. Ho raccolto lo sfogo dei responsabili dei Club di F.I. Roma Mare e del Club Coordinamento Quartieri Municipio X di Acilia, che hanno dichiarato battaglia da subito sul tema della “falsa pedonalizzazione” continua Cucunato .

“Intorno all’area pedonale assistiamo alla congestione del traffico, ad una  inadeguata comunicazione, ad una inefficace ed ingestibile situazione di percorsi alternativi in ambito di viabilità. Molti cittadini che la domenica volevano andare ad Ostia, sono tornati indietro per il traffico e per la chiusura delle strade di accesso” – denunciano alcuni cittadini – Inoltre molti residenti, non hanno potuto certo godere della chiusura della pedonalizzazione in quanto non si riesce ha raggiungere la zona con mezzi di trasporto alternativi sostengono Arno’ e Falcone dei Club dell’Entroterra”.

Su la stessa linea un gruppo di soci del Club Roma Mare che dichiarano “ abbiamo diversi iscritti che sono commercianti e ristoratori siamo penalizzati non solo dalla crisi, ma anche dall’incapacità politica di gestire mobilità e viabilità in una area nevralgica della città, ad Ostia ma anche ad Acilia”.

“ E’ vergognoso non sentire gli addetti ai lavori le associazioni di categoria su un tema che produce un danno economico rilevante per l’economia della città – sostiene Cucunato in merito alle note di Ascom , Associazione commercianti di Acilia-Confcommercio . La protesta si sposta anche sul fronte amministrativo con ricorsi ed esposti che prevedono non solo la regolarità, ma vanno oltre anche con interpellanze.

“Ho chiesto l’intervento di alcuni esponenti in parlamento per una interrogazione al Sindaco Marino sottolinea On. Cucunato nell’intervento avuto a seguito dell’incontro con i cittadini che si sono riuniti per affrontare il problema. E’vergognoso che dopo un anno in cui la politica locale non ha prodotto nulla, ma solo danni con aumento di imposte e caos amministrativo, la Giunta di Sinistra di Roma e anche quella del nostro municipio producono decisioni cervellotiche che suonano come una beffa per i commercianti. Questa finta pedonalizzazione non può che penalizzare e mortificare ancora di più i commercianti e i cittadini di un territorio importante come il Mare di Roma ed Acilia ”.

 

Più informazioni su