Seguici su

Cerca nel sito

La Multiserivizi Caerite rinnova il parco auto e mette a bando gli automezzi dismessi

La società ha beneficiato di un finanziamento a fondo perduto della Cassa Depositi e Prestiti

Più informazioni su

Il Faro on line – La Multiservizi Caerite ha rinnovato il suo parco auto ottenendo importanti risparmi e proseguendo la politica di efficientamento portata avanti dall’Amministratore Unico Alessandro Gazzella. “Gli automezzi finora in forze alla nostra società municipalizzata – ha spiegato Alessandro Gazzella – non erano più adeguati alle necessità dell’azienda e in più, per svolgere al meglio il lavoro, necessitavano di continue manutenzioni. Anche sul piano dei consumi eravamo lontani dagli standard di efficienza che intendiamo raggiungere, anche dal punto di vista delle emissioni inquinanti. Per questo motivo abbiamo aderito al Programma ecologico-ambientale emanato dal Ministero dell’Ambiente nel 2004 per l’acquisto di veicoli con alimentazione a gas GPL. 
Rinnovando il parco auto abbiamo prodotto almeno tre miglioramenti: un importante risparmio sul 
lungo periodo, un sostanziale abbattimento delle emissioni inquinanti, e la disponibilità di mezzi più funzionali ai compiti svolti dal personale e adeguati alle esigenze dell’azienda”.

Contestualmente, la Multiserivizi Caerite ha messo a bando la vendita degli automezzi che formano attualmente il parco auto. La gara è accessibile da tutti, con aggiudicazione al miglior offerente. Il bando è consultabile sul sito internet www.multiservizicaerite.it e presso gli Uffici di Vicolo Sollazzi, nel centro storico di Cerveteri. I mezzi sono visionabili ogni mattina, previo appuntamento, e consistono in 3 Fiat Panda e 2 Piaggio Porter, automezzi immatricolati tra il 1997 e il 2005. La gara resterà aperta fino alle ore 12.00 del giorno 23 Aprile prossimo.

“L’investimento fatto è molto conveniente per la Multiservizi Caerite, e quindi per il Comune di Cerveteri – ha spiegato il Presidente Gazzella – prima di tutto perché abbattibile nel medio termine attraverso il risparmio sui costi del carburante e sulle manutenzioni, ma soprattutto perché abbiamo ottenuto attraverso la Cassa Depositi e Prestiti un finanziamento a fondo perduto pari al 40% della somma investita. Il nuovo parco auto comprenderà 4 Maxi Porter, tutti alimentati a GPL”.

Più informazioni su