Seguici su

Cerca nel sito

Controlli sui chioschi, Merlini: “Basta con i blitz a orologeria”

Ma sulla posizione di Caroccia polemizza: "Quanto al fatto della coincidenza dell'Assessore ai lavori pubblici, è un fatto che si commenta da solo e che i cittadini ormai stanchi di certi atteggiamenti trarranno le proprie conclusioni anche in termini elettorali"

Più informazioni su

Il Faro on line – Dal consigliere Merlini riceviamo e pubblichiamo. “Il Pua è ormai la nuova realtà commerciale alternativa agli stabilimenti, e fu una scelta lungimirante 12 anni fa, quella di avere il coraggio di averlo realizzato. Economicamente, tali strutture sono una nuova spina dorsale dell’economia estiva sul demanio marittimo, oltre quella dei ristoranti e stabilimentiLa cosa strana è che da qualche anno a questa parte, taluni organi di controllo non stagionali, intervengono a ridosso dell’inizio della stagione balneare ponendo in essere una serie di eccezioni in relazione al decennale PUA; simili o stessi organi di controllo che, a buon conto, frequentando durante la stagione estiva le stesse strutture da clienti, non si accorgono di ciò che eccepiscono da dietro una scrivania.Credo sia ora di dire basta a questa orologeria annuale e fare ognuno il proprio mestiere con le relative responsabilità. Sarebbe un po’ come dire che gli “inchini” delle navi da crociera a ridosso delle coste, non sono stati mai visti da nessuno, tanto più dagli organi deputati al controllo. Quanto al fatto della coincidenza dell’Assessore ai lavori pubblici, è un fatto che si commenta da solo e che i cittadini ormai stanchi di certi atteggiamenti trarranno le proprie conclusioni anche in termini elettorali. Opportunità e serietà politica vorrebbe ormai evitare sfruttare la RES Pubblica al fine di aggiustare o incrementare il proprio status patrimoniale o concessionario”.
 

Più informazioni su