Seguici su

Cerca nel sito

Partita la 46esima edizione della Festa della Merca

Il via ufficiale con la consegna delle Coltrine d’Oro e la scoperta della stele con i nomi dei presidenti che dal dopoguerra hanno guidato l’Università Agraria

Più informazioni su

Il Faro on line – Prima giornata intensa per la Festa della Merca – Roccaccia 2014. La manifestazione ha preso ufficialmente il via con la consegna delle Coltrine d’Oro e la scoperta della stele con i nomi dei presidenti che dal dopoguerra hanno guidato l’Università Agraria. A fare gli onori di casa il presidente Alessandro Antonelli. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Mauro Mazzola, gli assessori e consiglieri dell’Università Agraria e del Comune di Tarquinia. Taglio del nastro anche per la 18esima edizione della Mostra Nazionale del Bovino Maremmano, alla presenza delle delegazioni dell’ANABIC e dell’ARAL.

«È stata un’inaugurazione molto toccante. Abbiamo ripercorso in breve tutta la storia dell’Università Agraria rileggendo i nomi delle persone che l’hanno fatta grande. A loro abbiamo voluto dedicare questa splendida stele», ha detto il presidente Antonelli che poi ha aggiunto: «Con estrema determinazione abbiamo voluto la Mostra Nazionale del Bovino Maremmano. Una manifestazione importantissima, perché rappresenta una delle eccellenze del nostro territorio: la razza maremmana che dopo anni di declino è tornata in auge grazie a un’attenta opera di valorizzazione».

Parole di elogio verso l’operato dell’Università Agraria sono state quelle del sindaco Mazzola: «Il presidente Antonelli e la sua amministrazione hanno saputo portare tante positive innovazione nell’Ente. Un esempio lo è la Festa della Merca, diventata uno degli appuntamenti più attesi non solo per Tarquinia, ma per tutta la Tuscia». A conferma di quanto dal primo cittadino, il ricchissimo programma di domani 13 aprile che proporrà gare equestri, in collaborazione con la Fitetrec-Ante, attività ludiche e didattiche rivolte ai bambini, percorsi natura, mostra cinofila, palio degli asini.

Più informazioni su