Seguici su

Cerca nel sito

“Nuova Pontina e Cinecittà World: due occasioni da non perdere”

L'intervento del Comitato Intercomunale Si Nuova Pontina

Più informazioni su

Il Faro on line – “La difficile congiuntura economica, che ha paralizzato quasi ogni settore economico a livello nazionale, ha prodotto serie ripercussioni anche a livello locale, con la chiusura di fabbriche e attività con il conseguente aumento del tasso di disoccupazione. Un’emergenza sociale a cui è possibile porre rimedio solo attraverso la presa di coscienza da parte degli enti locali, circa l’esigenza di interventi in sostegno delle iniziative che possano garantire un’inversione di tendenza”.

Lo afferma il promotore del Comitato Intercomunale Si Nuova Pontina, Andrea Ruggeri che spiega: “La prossima apertura di Cinecittà World, il parco tematico tra Roma e Pomezia e il via libera alla realizzazione della Nuova Pontina, rappresentano un vero e proprio investimento sul futuro del territorio. La dimostrazione tangibile, giunge direttamente dalle ultime decisioni prese in merito dal Governo e dalla Regione Lazio. Solo pochi giorni fa, nell’ambito della presentazione del bando regionale per la formazione di giovani da inserire nell’organico di aziende leader nei settori legati al turismo e al tempo libero, il presidente Luigi Abete ha spiegato che 180 operatori entreranno a far parte dell’organico del nuovo parco tematico Cinecittà World. L’investimento di 2 milioni di euro derivanti da fondi europei, serviranno infatti per la formazione di 1.400 operatori, 700 dei quali verranno assunti da aziende operanti nel settore, mentre i primi 180 lavoreranno presso Cinecittà World e Costa Crociere.  Il parco divertimenti di Castel Romano, ospita attrazioni esclusive, un polo attrattivo che rappresenta un toccasana per il turismo inter ed extra regionale. Scenografie, set e allestimenti unici, faranno da cornice alle attrazioni principali, costituite da montagne russe vertiginose, che attraverseranno set da sogno, tra saloon o cascate mozzafiato. Un parco tematico completo, un’offerta di rilancio per il territorio da cogliere al volo per risollevare le sorti dell’economia locale”.                                
             
“In questa direzione, anche la costruzione della Nuova Pontina, che renderà più agevole il collegamento tra Roma e Latina, decongestionando il traffico sulla Pontina e permetterà l’accesso diretto alla rete autostradale nazionale Già oggi percorrere la Pontina è un calvario, figuriamoci con l’apertura di Cinecittà World, altro che risolvere il problema realizzando una corsia di emergenza come qualche “urlatore” reclama. A metà febbraio la Regione Lazio, in ottemperanza alle prescrizioni del Cipe, relative alle responsabilità sui contenziosi, ha autorizzato Autostrade del Lazio a procedere nell’invio delle lettere d’invito nei confronti di altrettante ditte che hanno manifestato interesse nella realizzazione della Nuova Pontina. Un intervento che apre ufficialmente la procedura di gara per l’affidamento di un’opera vitale per promuovere lo sviluppo e l’occupazione del territorio.  Burocrazia permettendo, tra la fine del 2014 e le primissime settimane del 2015,  potranno partire i tanto attesi cantieri: inutile immaginare la gioia dei migliaia di pendolari che quotidianamente impiegano dall’ora e più solo per raggiungere l’Eur.  Ma dobbiamo incentivare anche il trasporto su ferro. A tal proposito attendiamo fiduciosi che l’attuale giunta comunale presenti alla città un progetto per la realizzazione di una metro leggera Torvajanica-Pomezia-Santa Palomba Stazione”.            

“Queste e altre iniziative grazie alle quali, il sud Pontino e Pomezia iniziano a respirare aria di ripresa. Una ripresa possibile solo se i cittadini sapranno cogliere e difendere queste opportunità da accuse ingiuste e da ogni sussurro di protesta, dettato da opportunismo politico ed elettorale. Per comprendere la faziosità e la parzialità delle ragioni che animano gli oppositori, basterà chiedere loro una controproposta in grado di garantire lo stesso tipo di sviluppo e lo stesso numero di posti di lavoro: con progetti su carta, non chiacchiere”.   

“Il nostro comitato sta preparando una campagna di promozione che sarà presentata nelle prossime settimane. Unica nota stonata nel quadro generale di rilancio del territorio, la permanenza del campo rom di Castel Romano, a pochi passi dal confine con il Comune di Pomezia. Un lascito di Walter Veltroni (Partito Democratico), che con 1.400 persone circa ospitate all’interno, costituisce uno dei più grandi insediamenti nomadi d’Europa. Un ostacolo per la promozione turistica della zona, che pertanto sarebbe opportuno rimuovere, prevedendo una nuova idonea collocazione, con l’auspicio che i partiti di centro-sinistra, PD, Sinistra Ecologia e Libertà, Movimento 5 Stelle e altri rendano possibile un’operazione necessaria al rilancio dell’economia locale”.

Più informazioni su