Seguici su

Cerca nel sito

Lavori del Porto, ritrovato un ordigno bellico

Emanata un’ordinanza di interdizione al traffico veicolare e pedonale nel tratto di strada adiacente il lato sud della Fortezza

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ stato rinvenuto nel corso dei lavori di riqualificazione del porto storico, una bomba aerea da 500 libbre, probabilmente sganciata dagli angloamericani durante la seconda guerra mondiale. L’ordigno, il secondo nel volgere di pochi mesi, ha visto la luce nella zona compresa tra i bastioni lato sud del Forte Michelangelo e il Piazzale degli Eventi, alla profondità di circa tre metri.
Nell’immediato, la Capitaneria di porto ha convocato un apposito tavolo tecnico con le Amministrazioni competenti avente la finalità, da un lato di individuare i provvedimenti urgenti da adottare a tutela della pubblica incolumità e, dall’altro, di avviare la pianificazione degli adempimenti propedeutici alla rimozione dell’ordigno, in vista della riunione che si terrà in Prefettura nei prossimi giorni. E’ stata pertanto emanata un’ordinanza di interdizione al traffico veicolare e pedonale nel tratto di strada adiacente il lato sud della Fortezza. Nel contempo, è stato istituito un senso unico alternato per la viabilità verso l’antemurale “Cristoforo Colombo” nel tratto compreso tra la rotatoria sita in Calata Laurenti ed il parcheggio Bramante (lato nord del Forte Michelangelo).

Più informazioni su