Seguici su

Cerca nel sito

Sosta a pagamento: Comune e Soes risolvono il contratto

Mitrano: "Dal pacchetto Welfare ed Economia importanti novità in arrivo a favore dei fruitori delle strisce blu"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il servizio di gestione e vigilanza strisce blu cittadine non si ferma. L’avvenuta risoluzione consensuale del contratto tra Comune e SOES non inficia la continuità di questo essenziale servizio per la comunità”. Non stop, dunque, per il front e il back office, per il rilascio degli abbonamenti e delle schede prepagate, per l’assistenza e manutenzione dei parcometri.
E’ il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano a rassicurare la cittadinanza, con tono chiaro e perentorio, annunciando importanti novità in arrivo, dal pacchetto Welfare ed Economia, a favore dei fruitori dei parcheggi a pagamento. “Dopo tante polemiche e confronti, finalmente, la sosta a Gaeta volta pagina e lo fa in modo radicale. Il cambiamento si realizzerà attraverso vari step che delineeranno le nuove strategie per la gestione delle strisce blu cittadine”.
L’accordo risolutivo sarà operativo a partire dal 15 maggio 2014, al fine di consentire al Comune la riorganizzazione dei servizi, che  sino a tale data continueranno ad essere gestiti dalla SOES, tra i più importanti la sosta a pagamento in ambito comunale, le sanzioni amministrative di competenza della Polizia Locale, la vigilanza delle ville comunali ed aree verdi pubbliche attrezzate.
In tale periodo transitorio l’Amministrazione Comunale procederà all’espletamento di una gara provvisoria per la selezione di Ausiliari del Traffico, che svolgeranno il servizio  per sei mesi, fino al 31 ottobre 2014. Si prevede la possibilità di una clausola a garanzia della continuità lavorativa, per il suddetto periodo, degli Ausiliari attualmente operativi a Gaeta. Lo step successivo, di carattere definitivo, sarà la gara ad evidenza pubblica per l’affidamento pluriennale della gestione della sosta pubblica. Il relativo bando sarà  predisposto sulla base  del reale fabbisogno della città.
Queste, dunque, le linee principali del nuovo corso che il governo cittadino intende imprimere all’erogazione del fondamentale servizio pubblico. “Ritengo di interpretare correttamente il pensiero e la volontà dei miei concittadini affermando  la necessità di una svolta anche in questo settore e siamo pronti a raccogliere la sfida –  dichiara il Primo Cittadino – la risoluzione del contratto con la SOES  rappresenta quindi un nuovo inizio”.
Inevitabile la risoluzione del contratto. Il Comune contestava alla SOES  inadempimenti relativi alla mancata attivazione di alcuni servizi previsti nel bando oltre alla mancata fornitura delle attrezzature informatiche agli operatori di polizia locale, e alla ritardata fornitura di palmari agli Ausiliari del traffico.
Di qui la volontà di rinunciare alla stipulazione del contratto definitivo (mai firmato!) e procedere alla risoluzione del rapporto. Una risoluzione particolarmente  vantaggiosa per il Comune:  la SOES rinuncia alla somma di 80.000 euro per la mancata/ritardata  fornitura delle attrezzature informatiche e per servizi affidati ma non eseguiti. Inoltre per la somma complessiva di 60.000 euro si impegna: a noleggiare i parcometri attualmente installati per il periodo transitorio dal 16 maggio al 31 dicembre 2014;  a consentire l’uso della licenza del software per la gestione del ciclo completo delle sanzioni amministrative elevate fino al 31 dicembre 2014 e fino al completamento delle relative operazioni. L’importo comprende anche lo svolgimento fino alla stessa data del servizio di front office e back office con rilascio degli  abbonamenti e delle schede prepagate, l’assistenza e la manutenzione dei parcometri, lo scassettamento, la conta ed il versamento  degli incassi sul conto Comune.
Il Comune da parte sua si impegna a liquidare il residuo corrispettivo (circa 300.000 euro), ancora dovuto per il servizio già svolto dalla società, e per quello ancora da eseguire fino al 15 maggio 2014, previa rendicontazione. Le somme dovranno essere corrisposte in pagamento entro il 15 dicembre 2014, con una tempistica che terrà conto della liquidità di cassa dell’Ente.
Per l’Assessore alla Polizia Locale Pasquale De Simone ” finalmente si pone fine ad un aborto di contratto, nato male, con una formulazione originaria sbagliata. E per tale ragione mai firmato. Le pretese da un lato e le eccezioni di inadempienze dall’altro hanno impedito il fluire sereno dei rapporti tra la società ed il Comune.  Avrebbe dovuto essere risolto prima, ed in questo il Comune ha le sue colpe. Con l’accordo raggiunto inizia a Gaeta l’anno zero  nella gestione  della sosta pubblica. Puntiamo all’efficientamento del servizio e all’affermazione di rapporti di lavoro certi e cristallizzati, che riconoscano dignità e professionalità all’impegno degli ausiliari”.
Ma le novità non si fermano qui: “Dal pacchetto Welfare ed Economia – annuncia il Sindaco Mitrano – di cui abbiamo già concretizzato alcuni punti quali la Family Card, il taglio netto delle tariffe cimiteriali, arriveranno novità interessanti per i fruitori dei parcheggi. Stiamo studiando  la possibilità di parcheggi gratis, tutti i giorni,  in tutta la città nei 4 mesi invernali.  Inoltre stiamo valutando l’idea avanzata dall’Assessore De Simone di non far pagare il parcheggio, durante gli altri mesi dell’anno, in determinati giorni ed ore,  per favorire il commercio e la ristorazione. Al via dunque una serie di sostanziali iniziative che mirano al rilancio del nostro tessuto economico e produttivo, anche attraverso piccoli ma costanti input come quelli provenienti dalla sosta gratis”.

Più informazioni su