Seguici su

Cerca nel sito

Consiglio, approvati i piano di recupero del Tyrsenia

Avviato l’iter per realizzare verde pubblico e servizi nell’area di Via Martiri delle Foibe

Più informazioni su

Il Faro on line – Tutti approvati a pieni voti i punti all’ordine del giorno nel Consiglio comunale di Cerveteri, riunitosi ieri sera. Unanimità di voti per la sottoscrizione della convenzione con il Comune di Ladispoli per la gestione condivisa del trasporto pubblico urbano. Presenti in aula anche il Sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta, il Presidente del Coniglio comunale Giuseppe Loddo, e l’Assessore alla Mobilità Pierlucio Latini. Oggi lo stesso argomento sarà discusso nel Consiglio comunale di Ladispoli.
Anticipato il punto per facilitare la presenza in Aula dei cittadini, l’Assise ha discusso e approvato il cambio di utilizzo dell’area verde di Via Martiri delle Foibe. “Premetto che la presenza in Aula dei cittadini è stata molto gradita e ha dimostrato grande attenzione verso questo tema. Seppure stanno emergendo in queste ore posizioni diverse tra i cittadini rispetto all’utilizzo dell’area, la possibilità di un confronto pubblico sul tema mi sembra assolutamente utile e positiva” – ha spiegato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci. “Quest’area centrale della nostra città sarà riqualificata, attrezzata e dotata di servizi indispensabili per la collettività. Nonostante su questo tema sia stata fatta già tanta demagogia e disinformazione, l’intenzione dell’Amministrazione comunale è chiara. Con l’atto appena votato si apre un iter molto lungo, che dovrà necessariamente passare per la realizzazione di un progetto ed il confronto con la cittadinanza. Il parco verde resterà pubblico e nessun ulivo sarà tagliato, ma in più, nelle nostre idee sarà realizzato un immobile di dimensioni contenute, non invasivo, che potrà ospitare servizi primari come la Polizia Locale, la Protezione Civile o altre attività culturali e sociali”.
Approvato anche il Piano di Recupero per il quartiere Tyrsenia. “Con questo progetto rispondiamo a due emergenze della nostra Città – ha spiegato il Sindaco Pascucci – in primo luogo rendiamo finalmente possibile la programmazione di interventi di riqualificazione e messa in sicurezza del quartiere, con il reperimento degli standard urbanistici e la possibilità di far interventi strutturali. Prima dell’approvazione del Piano di Recupero, tali interventi non erano neppure ipotizzabili. Ciò non significa che nei prossimi giorni potranno partire lavori pubblici sul Tyrsenia, in quanto l’area è ancora di proprietà privata. Abbiamo però aperto la possibilità per interventi futuri. In secondo luogo, il Piano di Recupero è collegato ad un progetto di Social Housing, con il quale intendiamo rispondere in tempi rapidi all’emergenza abitativa del territorio. L’atto è stato migliorato in Aula dagli emendamenti presentati dai Consiglieri di Maggioranza Lorenzo Impronta, Anny Costantini e Nello Bartolozzi”.
Altro risultato implorante è la prosecuzione dell’iter che porta all’omologazione delle leggi urbanistiche vigenti a Cerveteri anche per le aree cosiddette ex-Roma, fino ad oggi penalizzate da una regolamentazione diversa. Superato ieri l’ultimo step di competenza del Consiglio comunale di Cerveteri, ora l’iter proseguirà in Regione.
Iter analogo è quello che spetta all’ultimo punto discusso, che ha dato il via libera all’estensione all’area limitrofa al Centro Storico, la cosiddetta Zona A2, della possibilità di aprire nuove attività commerciali e botteghe. “Questo atto – ha spiegato Alessio Pascucci – è frutto di una scelta importante della nostra Amministrazione che punta alla rivitalizzazione del centro cittadino e che vuole aumentare la possibilità, per chi detiene un immobile che affaccia sul piano stradale, di avviare attività commerciali che possano aumentare l’offerta riservata ai turisti e ai residenti”.

Più informazioni su