Seguici su

Cerca nel sito

Agguato a Luca Fanco, lo sdegno delle forze politiche

Sel: "Vigliacca intimidazione!". Movimento 5 Stelle: "Non può passare la logica che chi è scomodo viene fatto oggetto di atti criminosi". Il Psi: "Sconcerto e indignazione"

Più informazioni su

Il Faro on line – Dure le reazioni politiche all’agguato di cui è stati vittima il consigliere Luca Fanco. “La vigliacca intimidazione nei confronti del Consigliere comunale di Ardea Luca Fanco – scrive Sel in una nota – , ennesimo affronto criminale ai danni di un esponente politico nella cittadina costiera romana, aggiunge preoccupazione per il clima già teso e impone con urgenza di prendere misure adeguate”. Lo afferma la deputata Ileana Piazzoni di Sinistra Ecologia Libertà in una nota. “L’escalation di intimidazioni ad Ardea si sta evolvendo in una direzione sempre più violenta, si passa infatti dalle autovetture incendiate all’aggressione personale volta a minacciare l’incolumità fisica della persona. Oltretutto alla presenza di un minore, il figlio del Consigliere di appena un anno, coinvolto nel duplice tentativo di investire Fanco nella strada fuori la sua abitazione, verosimilmente a seguito delle denunce che l’esponente politico ha spesso rivolto nei confronti di interessi economici deviati ai limiti della legalità nel territorio ardeatino. Esiste un tessuto criminale – spiega ancora la parlamentare di Sel – che si percepisce padrone della città, al punto di perpetrare gesti vigliacchi come questo ogni volta che un politico o un giornalista mettono in discussione determinati interessi illeciti sul territorio. Al Consigliere Fanco e alla sua famiglia va la mia incondizionata vicinanza e solidarietà. Con l’impegno di continuare a chiedere con insistenza misure adeguate di intervento politico e di sostegno alle indagini, affinché venga presto ripristinata la piena legalità sui territori del litorale romano. Prima che questa spaventosa spirale raggiunga conseguenze irreparabili”. 

Gli amici di Grillo di Ardea uniscono le loro voci tutte nell’esprimere solidarietà al Consigliere Luca Fanco “per i fatti di inaudita gravità che lo hanno visto vittima, ieri, di un vile atto che va oltre l’intimidazione. Non può e non deve passare la logica che chiunque, nel partecipare al governo di questa città, impegnandosi seguendo i propri ideali possa essere fatto oggetto di atti criminosi solo perché non condiviso o scomodo. Non possiamo ritenere il Consigliere vicino alle nostre idee di far politica, ma questo non sarà mai per noi motivo di far mancare, a chiunque, tutto il nostro appoggio nel perseguire la strada della legalità e della giustizia che, speriamo, al più presto possa individuare e degnamente punire il responsabile di questo insulso gesto. Richiamando Voltaire: “Non condivido le tue idee, ma darei la vita perché tu possa liberamente professarle”.

“Sconcerto e indignazione per il grave atto intimidatorio accaduto al consigliere comunale Luca Fanco”. – E’ quanto dichiarano dal PSI di Ardea – “Nell’esprimere la assoluta solidarietà a Fanco e ad i suoi famigliari non possiamo evitare di ritornare a porre l’accento sulla delicata situazione riguardante la sicurezza del territorio di Ardea e dei suoi cittadini. Quanto accaduto ci porta a sostenere che, anche se molto è stato fatto da parte di istituzioni, politica e forze dell’ordine, c’è ancora molto da fare per contrastare chi, con atti criminali, cerca di mantenere la Città in una condizione di sofferenza. Per quanto di nostra competenza, continueremo a fare la nostra parte e a sostenere chi s’impegna per normalizzare le condizioni del nostro territorio.

Più informazioni su