Seguici su

Cerca nel sito

Pasqua, controlli a 360 gradi dei carabinieri

Guardia alta delle forze dell'ordine per garantire l'ordine e la sicurezza

Più informazioni su

Il Faro on line – Pasqua tranquilla nel territorio di Ardea, grazie alla prevenzione precedentemente messa in atto dai carabinieri locali, coordinati dal maggiore Ugo Floccher, comandante la compagnia di Anzio. Una Pasqua che ha visto ancora una volta i militari dell’Arma sopperire alle carenze della polizia municipale con controlli quali l’accertamento e la verifica delle attività commerciali di tutto il territorio che, di norma, come più volte spiegato da alcuni comandanti dell’Arma, dovrebbero essere prerogativa della municipale.
Per il resto non vi sono stati fatti di rilievo che meritino attenzione giornalistica, segno che la prevenzione predisposta per contrastare la criminalità ha funzionato. Le ispezioni effettuate presso alcune attività commerciali del territorio fanno comunque ben sperare, in particolar modo riguardo a quelle segnalate, in una sua interrogazione consiliare, dal consigliere Umberto Tantari, come risulta dal documento consegnato venerdì Santo al comandante del gruppo carabinieri Frascati Ten Col Luciano Magrini ed al comandante del nucleo investigativo dello stesso gruppo Ten Col. D’Acquino, unitamente alla determina di Consiglio sulle attività commerciali insistenti nel territorio delle Salsare nei 706 ettari demaniali.

Ormai nessun corpo di polizia locale, con o senza stellette, può non sapere quanto accade commercialmente in quel territorio sempre più terra di nessuno, una zona ove deve essere assolutamente ripristinata la legalità. Gli accertamenti sembra non verranno più soltanto effettuati con visita nei manufatti abusivi ed attualmente non sanabili, ma anche acquisendo le relative documentazioni presso i rispettivi uffici competenti del settore, ovvero quelli commercio ed urbanistica. A dare inizio ai controlli di regolarità edilizia, di destinazione d’uso, di agibilità e commerciali il personale del neo comandante la stazione carabinieri di Tor San Lorenzo, al quale va il plauso della popolazione per la speranza che ad essa viene data nel voler far si che ad Ardea, ed in particolare in quella che viene definita la terra di nessuno, la legalità non sia più un optional.

Luigi Centore

Più informazioni su