Seguici su

Cerca nel sito

“A vele spiegate” sul litorale

E' arrivato nelle Scuole di Pomezia e Torvaianica il progetto Velascuola

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Associazione sportiva dilettantistica, Tognazzi Marine Village, secondo il protocollo d’intesa tra Federazione Italiana Vela e Ministero della Pubblica Istruzione, ha presentato agli alunni dell’Istituto Comprensivo Enea il fantastico sport della vela attraverso il progetto Velascuola.
Di cosa si tratta: Gli istruttori federali sono entrati nelle scuole portando… una barca, sissignori una barca vera e propria, per spiegare le prime nozioni su come armarla e dei filmati didattici con appassionanti  immagini.
Il linguaggio e gli argomenti trattati sono stati studiati ed  individuati appositamente secondo il livello di conoscenza, l’età e la soglia di attenzione degli scolari. Gli studenti  hanno mostrato immediatamente il proprio entusiasmo divertendosi a mettere in pratica tutte le nozioni, arrivando addirittura a cimentarsi con i nodi marinari come il Savoia, il Piano e la più difficile Gassa d’Amante. Incuriositi e stimolati, gli alunni hanno salutato gli istruttori con grande euforia
Il progetto Velascuola, che si vuole allineare a programmi Internazionali, ha riscosso molto successo anche tra i docenti che si sono offerti di accompagnare i ragazzi per l’intera giornata al Circolo Tognazzi Marine Village a.s.d. per provare la vela dal vivo.
Un ringraziamento speciale al dirigente scolastico il prof. La Rocca ed alla vice preside Prof.ssa Marino che hanno permesso lo svolgimento del progetto in linea con gli standard federali di sicurezza e la promozione sportiva giovanile.
“Il nostro obiettivo è avvicinare più studenti possibili a questo meraviglioso mondo della vela – ci racconta Giorgia Talucci, direttrice del progetto, intervistata dopo  4 ore di lezioni senza sosta nella scuola)- la pratica della vela non ha età, non ha distinzioni razziali  e non c’è alcuna differenza di genere, a bordo della barca siamo tutti uguali, questo è il messaggio che deve passare più di ogni altro! Andare in barca è un modo divertente ed appassionante per imparare il rispetto e la tolleranza verso gli altri, oltre che dell’ambiente e della Natura – prosegue la Talucci – appuntamento, quindi alla prossima lezione… ci aspettano le manovre e le andature, e tante altre sorprese”.

Più informazioni su