Seguici su

Cerca nel sito

Primo maggio, apertura della stagione balneare

Tassone: "L'articolo 7 disciplina l’obbligo per i titolari degli stabilimenti balneari di consentire il libero e gratuito accesso per il raggiungimento della battigia"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è svolta nella sala consiliare del X Municipio di Roma Capitale, in piazza della Stazione vecchia a Ostia, la conferenza stampa per l’apertura della stagione balneare 2014. Il sindaco di Roma Ignazio Marino, con ordinanza numero 65, ha disciplinato l’apertura della stagione balneare il primo maggio, fino al 30 settembre.

“L’articolo 7 di questa ordinanza – ha detto il presidente del X Municipio di Roma Capitale Andrea Tassone – disciplina l’obbligo per i titolari degli stabilimenti balneari di consentire il libero e gratuito accesso e transito per il raggiungimento della battigia antistante l’area, compresa nella relativa concessione, anche al fine della balneazione.  Ho avuto rassicurazioni dall’Ufficio demanio marittimo del X Municipio che ha provveduto al controllo degli atti amministrativi, anche in ordine alle effettive dimensione delle aree demaniali concesse. Queste verifiche non hanno evidenziato significative difformità”.

“Per quanto riguarda le spiagge di Castelporziano – ha aggiunto il presidente del X Municipio di Roma Capitale Andrea Tassone – come è noto, la Corte di Cassazione ha dissequestrato 3 dei 5 chioschi a cui erano stati apposti i sigilli, lo scorso anno. Per gli altri 2 chioschi, il pubblico ministero ha concesso l’uso dell’arenile fino al termine della convenzione sottoscritta nel 2002 tra Consorzio e amministrazione municipale. La convenzione scadrà tra pochi mesi e sarà prorogata fino al termine della stagione balneare. Alla scadenza di questa convenzione, il X Municipio di Roma Capitale provvederà a indire una gara pubblica per l’affidamento dei servizi da svolgersi sull’arenile, in analogia con quanto già attuato sulle spiagge libere di Ostia, sentite tutte le autorità di vigilanza preposte. Per quanto concerne, invece, i provvedimenti di demolizione degli abusi, stiamo attendendo la scadenza dei termini per la presentazione dei ricorsi. Il giorno di Pasquetta, grazie alla sinergia tra Ama Multiservizi e Consorzio di Castelporziano, la spiaggia è stata fruibile e pulita: per questo ringrazio gli operatori”. 

“Infine sul bando per l’affidamento dei servizi connessi alla balneazione negli 8 lotti di spiaggia libera di Ostia – ha detto ancora il presidente del X Municipio di Roma Capitale Andrea Tassone – questo è stato redatto secondo criteri di imparzialità, trasparenza e legalità. Contrariamente a quanto è stato detto in questi giorni, il Tribunale amministrativo regionale non ha sospeso la determinazione di aggiudicazione del bando, ma ha sospeso la comunicazione della Direzione ambiente e litorale con cui è stata intimata la riconsegna dell’arenile, relativamente ai lotti di spiaggia 3 e 8. Questa sospensiva è stata data ai ricorrenti senza ascoltare le ragioni dell’amministrazione, secondo una procedura prevista dal codice amministrativo, che comunque ha fissato un termine breve per un esame condiviso della questione, ovvero il prossimo 7 maggio. La procedura di assegnazione, quindi, sta facendo il suo corso: in questi giorni saranno sottoscritti i contratti con gli assegnatari dei servizi. Per i lotti 3 e 4 risultati ‘deserti’, gli uffici del X Municipio di Roma Capitale hanno avviato le procedure negoziate come previsto dal codice dei contratti. Per questo motivo, sono state interpellate – ha concluso il presidente del X Municipio di Roma Capitale Andrea Tassone – le ditte risultate idonee, ma non vincitrici del bando, secondo la priorità di punteggio conseguito”.

Più informazioni su