Seguici su

Cerca nel sito

“Turismo, promuovere idee e azioni”

Verdolino: "Coinvolgerò anche le scuole locali di modo che siano presentate iniziative dinamiche per una città contemporanea e al passo con i tempi"

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Assessore al Turismo del Comune di Nettuno – Giulio Verdolino, intende promuovere idee ed azioni, con la partecipazione dei cittadini, delle Associazioni e delle attività commerciali, per lo sviluppo di iniziative dedicate alla promozione turistica.
Pertanto, è stata attivata TURISMOLAB (turismolab@comune.nettuno.roma.it), una casella di posta elettronica dedicata ed adibita a laboratorio virtuale, dove i cittadini potranno avanzare proposte, ma anche riceverle o essere contattati per sedere a tavoli tematici.
“Nell’era della comunicazione digitale questo spazio può rivelarsi strategicamente molto utile – ha commentato Verdolino – puntiamo al coinvolgimento delle nuove generazioni, usando linguaggi e mezzi a loro più vicini e utilizzeremo le indicazioni che emergeranno per orientare le politiche a sostegno del turismo.”
Turismolab è il luogo permanente di scambio di idee e dialogo nel rispetto delle reciproche diversità al fine di un ottimale conseguimento degli obiettivi comuni e condivisi.
Turismolab vuole essere un progetto partecipativo che intende recepire idee e suggerimenti dalla cittadinanza e dagli addetti al settore per potenziare il “sistema turismo” di Nettuno.
“Coinvolgerò anche le scuole locali di modo che siano presentate idee dinamiche per una città contemporanea e al passo con i tempi. Siamo molto vicini alle problematiche dei giovani. Non a caso il nostro gruppo politico ha la consigliera piu’ giovane del Comune, Martina Coticelli, sempre in prima linea a sottolineare i disagi giovanili. Verrà dato spazio, mediante riunioni in Assessorato, a quanti hanno idee e suggerimenti per migliorare la città, in un’ottica di proposte costruttive. Selezioneremo, insieme, le migliori idee imprenditoriali affinché possano essere riproposte mirando a finanziamenti Regionali o Europei.”

Più informazioni su