Seguici su

Cerca nel sito

“Videosorveglianza? Il Comandante provinciale dell’Arma smentisce Megna”

William De Vecchis: "Fino a due giorni fa la sinistra si sbracciava affermando che era tutto apposto, tutto sotto controllo. Oggi l’ennesima rapina"

Più informazioni su

Il Faro on line – “I proverbi non mentono mai. Mia nonna lo diceva sempre: mai sputare in aria. Mentre i tre dell’Ave Maria, Megna, Pavinato e Calcaterra per giorni hanno cercato di arrampicarsi sugli specchi accampando la scusa che il sistema di videosorveglianza già finanziato dal centrodestra (poi depennato da Montino nell’ultimo bilancio) era “dall’efficacia tutt’altro che garantita”, oggi arriva notizia che il Comune di Roma, del loro collega Marino, installerà centinaia e centinaia di telecamere nel territorio capitolino”. Lo dichiara il consigliere comunale William De Vecchis  che spiega: “Tutto con tanto di benestare del comandante provinciale dei Carabinieri, Salvatore Luongo, che a domanda risponde testualmente: “Il progetto? L’ho sperimentato a Milano, funziona”. Che figura. Va bene raccontare bugie, ma almeno farlo bene. Anche perché la sinistra su questo è maestra. Montino aveva promesso di potenziare le forze dell’ordine e non l’ha fatto, di convocare il comitato per l’ordine pubblico per la sicurezza entro aprile e non l’ha fatto, ha affermato oggi che arriveranno nuovi agenti della polizia locale sul territorio dimenticando di aver stanziato appena 150mila euro (rispetto agli 800mila della precedente amministrazione) con i quali al massimo potrà garantire la presenza di 4 vigili sul territorio (il centrodestra ne assumeva 35 per dieci mesi l’anno). Ormai a smentirli purtroppo ci si mette anche il fato. Fino a due giorni fa la sinistra si sbracciava affermando che era tutto apposto, tutto sotto controllo. Oggi l’ennesima rapina. Non gli dice nemmeno bene”.

Più informazioni su