Seguici su

Cerca nel sito

Al via la I edizione del Festival Mediterraneo a Gaeta

Arte e suoni del Mare Nostrum a partire da giovedì 17 fino al 20 luglio prossimo

Più informazioni su

Il Faro on line – Gaeta, 14 luglio 2014. Al via la I Edizione del Festival Mediterraneo, una kermesse di assoluto respiro internazionale che avvolgerà Gaeta con la Musica e l’Arte mediterranee, a partire da giovedì 17 fino al 20 luglio prossimo. Fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale “per contribuire – afferma il SindacoCosmo Mitrano – alla diffusione dell’interculturalità e dello spirito del Mare Nostrum, e porre la città di Gaeta al centro di questo polo catalizzatore di eventi, cultura e turismo”, il Festival propone concerti di musica mediterranea, e non solo, laboratori e seminari di danza, laboratori di canti d’amore e di lavoro, tutti ad ingresso libero, ospitati nella suggestiva location del Molo Santa Maria, nel Centro Storico S. Erasmo.

 Un grande evento del calendario Gaeta d’Estate 2014, nel quale si susseguono le performance di due coinvolgenti manifestazioni: il 17, 18 e 19 luglio, la V Edizione de “Il Piccolo Festival della Musica Errante” , a cura di ArteNativa Onlus, ed il 19 e 20 luglio il “XXII Festival Sete Sois Sete Luas” a cura dell’Associazione SSSL. Per il collaboratore del Sindaco delegato ai Grandi Eventi, Dino Pascali, “una nuova avventura, che parte da realtà consolidate in Italia e/o all’estero, da condividere con residenti e turisti, puntando sulla qualità della musica e delle esibizioni, vere espressioni di un’anima mediterranea, sempre aperta a suggestivi nuovi incontri d’arte e cultura”.”Il Piccolo Festival arrivato alla V edizione – sottolineano gli organizzatori – ha come sotto titolo “Mediterrante”, una fusione fra la musica e la cultura del Mediterraneo, dal sud d’Italia alla Grecia, passando per il Medio Oriente.

Culture simili e diverse, frutto dell’espressione popolare di terre che hanno in comune un’antica tradizione contadina, con ritmi scanditi dalla natura, dai racconti e dalle leggende tramandate oralmente nel tempo. Il Piccolo Festival vede la presenza di artisti-formatori che seguiranno quattro seminari gratuiti, per tutti quelli che mostrano interesse, curiosità e voglia di mettersi in gioco”.Il Piccolo Festival parte giovedì 17, alle ore 18 con laboratori e seminari, per presentare poi, alle ore 22, il concerto dei Gruppi La Mescla e Ficuresche: musica popolare che scorre dagli Aurunci al Mediterraneo. Venerdì 18 , ancora laboratori e due concerti: alle ore 21 con Damm e Dong, a seguire Evi Evan, dalla Grecia un concerto di musica rebetika, canti di malavita, amore e teké. Il 19 luglio il Piccolo Festival si sposta a Monte Orlando per una passeggiata storico – naturalistica e lezioni di yoga.

 La sera del 19, alle ore 22, prende il via il XII Festival Sete Sois Sete Luas, con un concerto eccezionale di musica capoverdiana: dalle isole al largo della Costa dell’Africa Occidentale arrivano le sonorità di Michel Montrond, che mescolano ritmi europei e sudamericani, per esprimere i sentimenti più puri di un popolo che canta l’amore la sofferenza e la nostalgia con un’allegria incomparabile. Domenica 20 luglio, stessa ora, sarà la volta della 7Sois.Med.Arab.Orkestra, composta da artisti algerini, tunisini, marocchini, spagnoli e portoghesi. Il gruppo unisce le due rive del Mediterraneo per rappresentare la ricchezza culturale – musicale dei paesi del bacino, nelle sue differenze e nei suoi punti di unione, e rendere così omaggio alla missione pacificatrice della musica.

 I Concerti del 19 e del 20 saranno preceduti dalle esibizioni di giovani band che partecipano al Premio Rivelazione Sete Sóis Sete Luas. L’obiettivo è quello di coinvolgere nel progetto giovani gruppi musicali del territorio, attraverso l’attribuzione di un Premio, alla band vincitrice, che consiste nella possibilità di esibirsi, il prossimo anno, in una delle sezioni del Festival SSSL fuori Italia.

Più informazioni su