Seguici su

Cerca nel sito

Daniela Scopigno: “Ho voglia di raccontarti una storia”

Favole sì, ma con un importante progetto che va oltre il libro e che sostiene la ricerca per sconfiggere il carcinoma ovarico

Più informazioni su

Il Faro on line – Prosegue ad Ostia la rassegna letteraria al femminile ”Donne con la penna”, patrocinata dal Comune di Roma, nell’accogliente cornice dell’Openbar Altamarea (Lungomare Lutazio Catulo, 6/b). Domenica 20 luglio sarà la volta delle “Favole” e l’ospite è Daniela Scopigno che presenterà il suo libro “Ho voglia di raccontarti una storia” (Sinnos Editrice). Undici storie per divertire, far sognare e far riflettere, che hanno come filo conduttore il tema della diversità. Ed oltre a queste, un’altra ancora: una storia che parla di speranza. E’ la storia di tante persone impegnate nella ricerca contro il cancro.     

Questo libro illustrato nasce infatti come progetto per sostenere concretamente il Centro di alta specialità per il Carcinoma Ovarico, della Divisione di Ginecologia IEO (Istituto Europeo di Oncologia), a cui saranno devoluti i diritti d’autore. Oltre a dare un contributo alla ricerca, il libro vuole essere anche un veicolo di informazione su una malattia di cui ancora si parla poco e che è molto difficile da prevenire (ogni anno in Italia colpisce circa 5000 donne).      

«Daniela Scopigno ha voglia di raccontare, ha voglia di far scoprire a tutti, bambini, adolescenti e adulti, il potere grandioso del sogno, del volo oltre i confini di una realtà che amiamo chiamare “razionale”», spiega l’introduzione di Umberto Veronesi.   

 All’incontro letterario, coordinato dalla giornalista scrittrice Manuela Minelli, oltre all’autrice, saranno presenti l’illustratrice Cristiana Cerretti che con i suoi bellissimi disegni ha reso ancora più prezioso il libro, Enrico Stassi, amico di “Ho voglia di raccontarti una storia” che ci trasporterà con la sua intensa interpretazione nel mondo delle storie, dando voce ai personaggi che le animano e Fernanda Melideo,  pediatra, referente Regione Lazio per il progetto ”Nati per leggere”, portatrice del messaggio sull’importanza della lettura per i bambini sin dai primi mesi di vita.     

Al termine della serata, per chi vorrà entrare a far parte di questa importante storia di solidarietà, acquistando il libro, una dedica speciale  “disegnata” da Cristiana Cerretti.  Avviso per gli adulti: è obbligatorio portare il fanciullino che c’è in voi!

Più informazioni su