Seguici su

Cerca nel sito

“Superare la stagione Cusani e riorganizzare la macchina della Provincia”

Ecco il documento approvato all'unanimità dalla Direzione provinciale del Pd

Più informazioni su

Il Faro on line – Riportaimo integralmentela  Relazione del segretario provinciale Pd Salvatore La Penna, poi approvata all’unanimità. “Il prossimo appuntamento delle elezioni di secondo livello del Presidente della Provincia e del Consiglio Provinciale rappresenta un’ opportunità per il Partito Democratico  di porsi come perno di una aggregazione politica che permetta il superamento della lunga stagione del centrodestra, di Cusani e Fazzone  al governo della provincia. Gli ultimi 20 anni sono stati caratterizzati dalla costruzione di una filiera di governo del centrodestra che ha generato politiche clientelari, creazione di consenso attraverso la gestione del potere, nessuna risposta e ritardi enormi in termini di creazione di opportunità di sviluppo per il nostro territorio, come viene puntualmente dimostrato dai dati statistici ed economici riguardanti il livello di benessere e di ricchezza delle nostre comunità. La Provincia, così come configurata nella legge Delrio, pur essendo un organismo di secondo livello, mantiene funzioni e poteri fondamentali di gestione e di coordinamento interistituzionale. 

“La nuova fase politica – prosegue La Penna -, che ha portato il PD ad essere il primo partito in Italia e nella nostra provincia, ci impone di assumere su di noi la responsabilità di forza di governo per il nostro territorio e di ricercare le condizioni affinché attorno al PD si crei una aggregazione con le forze civiche e politiche che condividano  la necessità  di imporre una svolta di cambiamento al governo della Provincia ed a superare la stagione del centrodestra. 

La  direzione Provinciale del Partito Democratico di Latina affida al segretario provinciale il mandato esplorativo, che eserciterà con la garanzia della più ampia collegialità e pluralità con l’assemblea degli amministratori e i riferimenti istituzionali e politivi,  affinché si verifichino le condizioni per la costituzione di una aggregazione con forze civiche, politiche e consiglieri indipendenti aderenti a gruppi misti,  che veda il PD come perno centrale e che si ponga i seguenti obiettivi:
–  Superamento della stagione di governo di Cusani e del centrodestra
–  Revisione integrale della macchina amministrativa dell’Ente provincia
–  Revisione del ruolo dell’Amministrazione provinciale all’interno di Acqualatina e dell’Ato 4 e delle altre partecipate nella direzione della tutela delle fasce più svantaggiate, dell’efficienza del servizio e della trasparenza amministrativa
– Condivisione programmatica delle politiche per l ‘edilizia scolastica e la viabilità 
– Collaborazione istituzionale con la regione Lazio e con il Governo per favorire politiche integrate di sviluppo utili alla crescita del territorio. 
– Elaborazione di politiche di area vasta all’interno della rivisitazione degli assetti istituzionali della Regione Lazio. – Ripristino nelle pratiche amministrative e nei rapporti istituzionali i principi di legalità e trasparenza”.

Più informazioni su