Seguici su

Cerca nel sito

“Aspettando l’alba”, un successo di colori

Due serate in cui Happy Team ha proposto il proprio percorso culturale con sottigliezza

Più informazioni su

Il Faro on line – Happy Team centra con successo il suo primo obbiettivo. Con la manifestazione “Aspettando Alba” porta nello splendido anfiteatro del Parco Pineta Mazza, lo spettacolo suggestivo della rievocazione storica, la formula innovativa del no palco,  la staffetta  artistica fra due band, e il messaggio culturale in chiave surrealistica ed attuale, definendo perfettamente il concetto della storia che si ripete. Sartre diceva che più si cambia e più è la stessa cosa. Per cambiare bisogna osare, rompere gli schemi, entrare nella propria creatività ed esporsi con la propria progettualità. Nelle due serate del 26 e 27 luglio, Happy Team propone il proprio percorso culturale con sottigliezza, accarezzando la filosofia di Nietzsche, partendo da una location volutamente circolare, l’anfiteatro,  che simboleggia la culla della civiltà, il grembo della città che si proietta, prima larva, poi bruco, infine farfalla, in una metamorfosi storica, che ci accompagna fino ai giorni nostri, e che ci dimostra che nulla cambia malgrado tutto si trasformi.

Nell’era di facebook, di twitter e degli slogan sui social, di facile comprensione, “Aspettando Alba” si pone come uno spettacolo di nicchia, presentando “Albina e Nerone”, spettacolo concerto di Paolo Fusi, intellettualmente alto, che va seguito, interpretato, compreso, con grande capacità di riconoscerne le sfumature ironiche, le attinenze e i colori dei giorni nostri. Gli artisti non hanno palco, sono contornati da fiaccole primordiali, la gente arriva a scaglioni,  libera di circolare, di soffermarsi, di gustare il tutto da ogni angolazione, non vi è il centro, perché tutto è il centro. Colpo di scena, prima del concerto… Appare un soldato massimo del I secolo, in alta uniforme,  lo spettatore volge lo sguardo, segue il tracciato dei suoi passi, ne resta abbagliato e ammirante, Nerone aleggia nella sua città d’origine, e sorveglia compiaciuto il risveglio culturale del suo territorio. La musica parte, il viaggio onirico e surreale ha inizio, descrive con sagacia e sarcasmo la condizione economica, la fatica di sbarcare il lunario, lo scandalo, il peccato e l’ingenuità, in un circo di personaggi più o meno reali, che ridono, combattono, sgomitano, e commentano tutto, regalando momenti di assoluta ilarità.

Tutto questo ha fatto da cornice al progetto turistico e culturale che Happy Team realizza in questi giorni: il “Primo Corteo Storico del Lazio Città di Anzio: Neropolis”. Dieci personaggi d’Autore, mirabilmente vestiti con abiti cinematografici dell’epoca romana, di grandissimo livello sartoriale, sfileranno per la prima volta in assoluto, al Carnevale Estivo di Alba Adriatica, il prossimo 8 agosto nella cittadina d’ Abruzzo. Rappresenteranno le figure di Nerone, Agrippina, Messalina, Seneca con un seguito di nobildonne, ancelle e soldati. Metteranno in evidenza la Città di Anzio, con il suo più illustre cittadino, e percorreranno il lungomare di Alba, in quella serata magica, in puro spirito carismatico Neroniano.
Le serate hanno visto la partecipazione entusiastica di numerose personalità, fra cui un produttore cinematografico in cerca di nuovi volti e identità. Sotto la magistrale conduzione di Fancy Menei Hurtado, presentatrice TV, portavoce mediatica di Albacarnaval, nonché membro del direttivo Happy Team, le due band di musicisti romani hanno esibito il loro talento, allietando i convenuti. L’ottima organizzazione, i dettagli, lo stile di Happy Team, ha garantito il perfetto svolgersi della manifestazione, l’impegno è stato premiato, tanto da considerare al più presto nuovi progetti, anche a breve.

Happy Team ci tiene a ringraziare l’Amministrazione Comunale della Città di Anzio, il Sindaco Sig. Luciano Bruschini, l’Assessore alla P.Istruzione e Cultura,  il Consigliere Delegato allo Spettacolo, e l’Ufficio Stampa del Comune, forti sostenitori del progetto. Il Presidente Proloco Città di Anzio, Sig.Augusto Mammola, intervenuto nella prima serata, a cui saremo sempre grati di averci felicemente indirizzati a “Il Sipario Sartoria Teatrale”, le cui creazioni sono un patrimonio inestimabile. Grazie agli artisti Paolo Fusi, Carlotta Piraino, Alessandro Orlandi e gli Osama Sisters, che ci hanno rituffato “in un tripudio di assurdità a metà strada fra Pasolini, Petrolini e Sordi”, deliziandoci con un ritratto arguto del comesemo. Grazie agli artisti Codice Audio, emergenti ed appassionati, a Salvatore Gabriel Valerio ( Amici 2004, Fame 2005, legato agli Studio 3), che ci ha gentilmente rilasciato un’intervista.

Grazie alle associazioni A.N.D.O.S. Donne Operate al Seno, O.F.FI.CI.UM. contro la fibrosi cistica e gli sponsor, palestra Enea’s,  albergo Villa Marina e pizzeria Il Cantiere, i cui proprietari sono neroniani d.o.c. Grazie ad Andrea, dell’Andrea Bar Centro Anteo, una collaborazione insuperabile.

Elisabetta Fusi

Più informazioni su