Seguici su

Cerca nel sito

Stintino chiAma, è già un successo di pubblico

Il Faro on line - Condotta da Marino Bartoletti, la manifestazione Stintino ChiAma, alla sua prima prova questa estate, tira le somme al termine dei primi 3 giorni di appuntamenti che accompagneranno e animeranno l’estate dello Stintino Country Paradise fino al 31 agosto. In prima fila, ad assistere agli eventi, anche tante autorità, nazionali e locali: Nicola MancinoMario Segni, il sindaco di Stintino Antonio Diana, il procuratore della Repubblica del Tribunale di NuoroAndrea Garau, il maresciallo Pierpaolo Carta comandante della Stazione dei Carabinieri di Stintino. Molto seguita l’apertura del 26 luglio, tenuta a battesimo dall’ex presidente del Senato Nicola Mancino, con una grande firma del giornalismo italiano, il Direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano, un vero segno dei tempi difficili, vista la tanta attenzione dedicata ad un incontro che fino a qualche anno fa avremmo potuto definire per addetti ai lavori.  

Il Direttore, con un’insolita umanità, ha raccontato le strade percorse, i luoghi e gli incontri riportati nel suo ultimo libro, “Viaggio in Italia”, definito un libro Cuore dei nostri giorni dal conduttore Marino Bartoletti. Un vero e proprio giro d’Italia fra le macerie del Paese, ha spiegato Napoletano, che non si è perso d’animo e ha cercato di cogliere la speranza ovunque sia stato, documentando tanta sofferenza ma anche tanta voglia di ripartire.  Napoletano non si è certamente risparmiato, regalando all’ attentissimo pubblico dello Stintino Country Paradise aneddoti personali,  consigli e suggerimenti per tornare a sperare e orientarsi negli investimenti,  giudizi - non sempre positivi - sul ruolo del sindacato nella vicenda Alitalia, sulle responsabilità del governo Monti e sulla riforma del lavoro Fornero in particolare.

Un vero bagno di folla ha accompagnato l’appuntamento con Bruno Vespa, protagonista della serata del 27 luglio, la seconda della kermesse. Da grande e navigato mattatore televisivo, sollecitato dalle domande di Marino Bartoletti, ha raccontato 70 anni di storia d’Italia in chiave autobiografica, seguendo il filo conduttore del suo ultimo libro “Sale, zucchero e caffè”.  Raccontando la storia di un ragazzo che ha iniziato questo mestiere per scherzo, Vespa narra, senza reticenze e rivelando molti retroscena, luci e ombre delle sue vicende personali e professionali, la fragile e longeva continuità della Prima Repubblica, la burrascosa nascita e l’esaurirsi  della Seconda, fino all’arrivo di Renzi alla presidenza del Consiglio. 

Come non ricordare poi alcune chicche di Porta a Porta, come la storica telefonata con Papa Woijtila, il patto con gli italiani di Berlusconi, la fascinazione subita da un Saddam Hussein, fiero della sua eleganza tutta occidentale. Ma sul palco di Stintino ChiAma si è lasciato sfuggire anche delle preziose anticipazioni sul contenuto del prossimo  libro messo in cantiere e a cui sta lavorando proprio questa estate, come la ricostruzione della vicenda Martelli e Scotti in visita da Scalfaro, allora appena eletto Presidente della Repubblica a seguito del patto con Craxi, o la storia del  Presidente Pertini.La terza serata, con protagonista Gigi Moncalvo, ha incuriosita per la dovizia di particolari e dettagli sulla vita di una delle famiglie più potenti d’Italia. Peccati, passioni e verità nascoste di quella che Moncalvo forse senza esagerazione definisce l’ultima famiglia reale italiana, tutti ampiamente documentati nel libro “Agnelli segreti”. 

Misteri e ombre sull’impero Fiat, sulla figura dell’avvocato Agnelli e sulla sua fama di latin lover dettagliata persino in inediti particolari, le lettere segrete di Edoardo Agnelli e la segretezza delle indagini sulla sua morte, i grandi affari, le vite private di cinque generazioni della famiglia.I prossimi appuntamenti hanno ancora molto da regalare al pubblico che sta rispondendo numeroso all’offerta culturale della manifestazione  organizzata dalla Geturhotels con il patrocinio del Comune di Stintino. 

Fra i prossimi ospiti segnaliamo Marina Ripa di Meana, Michele Mirabella, Gianluca Mech, Edoardo Vianello, Vittorio Feltri, Maurizio Belpietro, Jerry Calà, Amedeo Minghi, Gennaro Sangiuliano, Paolo Mieli, Marco Travaglio, Stefano Zecchi, Tiberio Timperi, Andrea Pinketts. 
Donatella Gimigliano

 

Più informazioni su

Più informazioni su