Seguici su

Cerca nel sito

#Alitalia, da destra a sinistra le reazioni del mondo politico

Parole di vicinanza ai lavoratori a rischio disoccupazione da parte dei consiglieri regionali e di Roma Capitale

#Alitalia, da destra a sinistra le reazioni del mondo politico

Il Faro on line – Arriva unanime la solidarietà ai lavoratori dell’Alitalia da parte del mondo politico.

Il consigliere regionale Fi e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi  si dichiara vicino ai lavoratori. “Intendo esprimere la mia vicinanza ai dipendenti dell’Alitalia, oggi in protesta all’aeroporto Leonardo Da Vinci per esprimere netta contrarietà a tagli e licenziamenti, imposti dal piano dell’azienda. Stiamo parlando di duemila posti di lavoro a rischio, una ipotesi non tollerabile e preoccupante, che richiede l’intervento immediato e concreto del Governo. Il risanamento dell’azienda non può certamente passare da una programmazione industriale tutta lacrime e sangue” – afferma Palozzi.

“Anche di fronte allo stato di agitazione dei lavoratori e della lavoratrici Alitalia, dalla Sindaca Raggi nessuna parola”, dice Marco Palumbo, consigliere Dem di Roma Capitale. “Come per le vertenze Almaviva, Sky, Tim,Trony: Roma perde posti di lavoro nel silenzio totale del suo Sindaco e della sua Giunta. Un silenzio inaccettabile che relega la Capitale ad un ruolo subalterno rispetto a politiche industriali e commerciali che la riguardano e coinvolgono migliaia di famiglie romane”  – continua Palumbo.

“Se a ciò aggiungiamo le scelte politiche sbagliate fatte sui nidi in convenzione e sul terzo settore, nonché l’incertezza che regna sul destino di Multiservizi, il numero di famiglie romane il cui posto di lavoro è a rischio sale vertiginosamente. La Sindaca si dia una svegliata e chieda di aprire un tavolo di confronto. Difenda Roma, la sua economia e i suoi lavoratori. Siamo al vuoto politico. Una città intera attende che un gruppo di adolescenti in autogestione si assuma la responsabilità politica di guidare e amministrare una Capitale” – conclude il Consigliere Dem.

Anche il consigliere regionale di Articolo 1 – Mdp,  Riccardo Agostini si esprime sull’argomento :”sono al fianco dei lavoratori Alitalia in sciopero, contro il solito piano industriale di tagli e zero orizzonti per il futuro. La nuova gestione in questi tre anni si è caratterizzata solo per la continua richiesta di sacrifici ai lavoratori, senza la minima idea e volontà di rilancio di Alitalia e dell’aeroporto di Fiumicino”.

“Eppure gli studi previsionali sull’aeroporto di Fiumicino, e sul traffico aereo da e per l’Italia più in generale parlano di continua crescita. Il sistema aeroportuale romano e laziale, già provato da un decennio di tagli e licenziamenti, non si può più permettere altri sacrifici” – conclude Agostini.

Così anche la consigliera regionale dello stesso gruppo, Marta Bonafoni esprime la sua vicinanza ai dipendenti Aliatlia:  “Esprimo solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori Alitalia che oggi hanno proclamato uno sciopero di 24 ore per dire no a un piano industriale di lacrime e sangue, che comporta costi economici e sociali insostenibili, con la richiesta di circa 2mila esuberi ed il taglio delle retribuzioni del personale navigante tra il 20 ed il 30%. Un piano che non solo esprime tutta la sua debolezza ai fini del rilancio delle attività ma che non lavora a una soluzione di lungo periodo”.

“Il piano industriale proposto va ritirato, così come i licenziamenti e i tagli alla retribuzione. In questa partita il Governo deve fare la sua parte facendosi carico di una soluzione sostenibile che consenta di uscire dalla crisi senza far pagare il conto ai lavoratori” – conclude la Bonafoni.