Seguici su

Cerca nel sito

Coni Lazio, Massimo Zibellini nominato Coordinatore degli Enti di Promozione Sportiva foto

Zibellini entra a far parte della Giunta di Coni Lazio. Opererà in stretta collaborazione tra tutti gli Enti sportivi regionali

Coni Lazio, Massimo Zibellini nominato Coordinatore degli Enti di Promozione Sportiva

Il Faro on line – Sono stati unanimi i voti ricevuti, dai 12 enti operanti sul territorio laziale, su 15 in totale. Lo scorso 4 aprile, Massimo Zibellini, già Presidente Regionale di Coni Lazio dell’Aics, è stato nominato Coordinatore degli Enti di Promozione Sportiva, per il Coni Lazio.

Zibellini, dopo la sessione elettiva, che ha visto partecipare l’Asc, l’Acli, l’Aics, L’Asi, lo Csen, il Csi, lo Csain, la Libertas, la Msp, l’Opes, la Pgs e l’Uisp, con assenza di tre enti solamente, quali il Cusi, l’Endas e l’Acsi, è stato investito di questo importante ruolo di collegamento di lavoro sportivo e manageriale, direttamente, dal Presidente di Coni Lazio, Riccardo Viola. In questo modo, lo stesso Zibellini è entrato a far parte della Giunta del Coni regionale.

Di seguito, le sue dichiarazioni, come indicato dal comunicato diffuso da Coni Lazio :

“Mi preme innanzitutto ringraziare tutti gli Enti di Promozione Sportiva ed il Presidente Viola, per la fiducia accordatami – ha commentato a caldo, Zibellini – mi accingo con grande entusiasmo ad assumere un incarico di grande responsabilità. Gli Enti di Promozione Sportiva nel Lazio rappresentano circa 700000 tesserati, una base enorme di sportivi che fanno soprattutto attività ludico-amatoriale ed ai quali, abbiamo il dovere di garantire il pieno diritto allo sport”.

Vorrei poter portare, all’interno della Giunta del Coni, le istanze e le esigenze di un movimento in continua crescita. Saranno tanti i temi sui quali lavoreremo e che sono le fondamenta per la crescita e la gestione delle attività. Sport, cultura sportiva, attenzione al sociale, ambiente e formazione dei dirigenti sono già sulla mia agenda, come i problemi legati all’impiantistica, con particolare attenzione alle palestre comunali e scolastiche, la cui disponibilità è fondamentale per la vita delle nostre Asd”.