Seguici su

Cerca nel sito

Il maestro Pappano al da Vinci presso la nuova area di imbarco extra Schengen E

Il direttore principale dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia si esibirà per i passeggeri dello scalo romano

Il maestro Pappano al da Vinci presso la nuova area di imbarco extra Schengen E

Il Faro on line – L’appuntamento è per domani alle ore 11.30, allo scalo di Fiumicino, nello scenario della nuova area di imbarco E – per i voli Extra Schengen – e al Molo B, dove i viaggiatori in transito avranno la piacevole sorpresa di ascoltare il maestro Antonio Pappano, direttore principale dell’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, in un’esibizione straordinaria su uno dei due pianoforti presenti in aeroporto.

Ed e’ proprio con questo appuntamento fuori dal comune, che il Leonardo da Vinci inaugura l’alta stagione del traffico aereo, in occasione del primo week-end lungo di Pasqua. Il direttore anglo-italiano sara’ affiancato da un altro musicista ‘eccellente’, il violoncellista Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra di Santa Cecilia, nell’esecuzione di ‘Due romanze’ di Giuseppe Martucci, il ‘Rondo’ della sonata per violoncello e pianoforte opera 5 numero 2’ di Beethoven e il celebre ‘Volo del calabrone’ di Nicolaj Rimskij-Korsakov, interpretazione per un pubblico e su un palcoscenico insoliti, rispetto alla consuetudine di una sala da concerto.

Un momento musicale inserito nell’ambito del cartellone inaugurato a gennaio, frutto della partnership tra Aeroporti di Roma e l’Accademia nazionale di Santa Cecilia. Ogni giovedi’ lo scalo ospita, infatti, allievi della JuniOrchestra e della Cantoria dell’Accademia di Santa Cecilia, oltre alla partecipazione speciale dei professori dell’Orchestra e degli artisti del Coro, con performance ai pianoforti installati da AdR (in partnership con Ciampi) presso il T1 – area d’imbarco B – e al T3 – aree d’imbarco D ed E – e nell’area riconsegna bagagli del T3.

Una collaborazione, quella tra AdR e l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, che va avanti da due anni, con iniziative uniche in Italia organizzate nel principale aeroporto nazionale e molto apprezzate dai passeggeri del Leonardo da Vinci.