Seguici su

Cerca nel sito

#Tarquinia, Ranucci e Leoni, ‘Non lasceremo indietro nessuno! I servizi sociali continueranno a essere un fiore all’occhiello del Comune’

I candidati: "Per il futuro priorità a nuove case popolari"

#Tarquinia, Ranucci e Leonini, ‘Non lasceremo indietro nessuno! I servizi sociali continueranno a essere un fiore all’occhiello del Comune’

Il Faro on line – “Non lasceremo indietro nessuno! I servizi sociali continueranno a essere uno dei fiori all’occhiello dell’Amministrazione Comunale” – affermano il candidato sindaco Anselmo Ranucci e l’assessore Enrico Leoni.

Per il futuro priorità a nuove case popolari, con la costruzione di nuovi alloggi o la ristrutturazione di appartamenti sfitti o invenduti, e alla realizzazione di una ludoteca per minori” – concludono Ranucci e Leoni.

Terzo settore in cui il Comune investe ogni anno oltre 2milioni di euro per garantire i servizi alle fasce più deboli. Fondi che, nonostante i tagli, sono stati mantenuti nel tempo e in alcuni casi aumentati per progetti specifici.

Tra le iniziative portate avanti la residenza sanitaria assistita, i contributi alle persone con disabilità gravissime, il sostegno scolastico, il progetto Alzheimer, l’aumento da 50 a 60 posti dell’asilo nido, l’assistenza domiciliare e l’assistenza domiciliare leggera, il sostegno ai minori nelle case-famiglia, gli assegni di cura, il trasporto dei dializzati e dei malati nei centri di cura, lo sportello di prevenzione del disagio giovanile nelle scuole, lo sportello famiglia, il sostegno amministrativo di numerosi cittadini.

“Solo per fare degli esempi tra gli impegni maggiori che il Comune affronta, il sostegno scolastico dei minori richiede 160mila euro e la residenza sanitaria assistita 116mila euro” – sottolinea l’assessore Leoni.

Un lavoro eccezionale fatto in silenzio, perché si affrontano aspetti sociali complessi che toccano da vicino le persone e la rete delle relazioni famigliari – continua l’Assessore – un lavoro di straordinaria importanza che non ha la visibilità di altri ambiti, ma che riveste un ruolo essenziale nel mantenere la coesione sociale.

“Tutti i progetti si svolgono nel più severo rispetto delle normative vigenti e richiedono un’attenzione costante da parte degli uffici comunali competenti” – conclude Leoni

È stato un incontro molto positivo – sottolinea il candidato Ranucci – ci è stato fatto un quadro chiaro ed esaustivo della complessa macchina dei servizi sociali e dei costi necessari a mantenerla efficiente”.

“Non lasceremo indietro nessuno e continueremo a fare del terzo settore un punto cardine dell’attività amministrativa. Manterremmo gli attuali standard di efficienza e realizzeremo iniziative come la ludoteca per i minori e lo sblocco per nuovi alloggi popolari” – conclude il Candidato.