Seguici su

Cerca nel sito

Europei di Lotta, Frank Chamizo campione d’Europa nei 70 kg

The Magician vince l’oro in una categoria superiore, rispetto ai 65, dove a Riga, salì per la prima volta, sul gradino più alto, del podio continentale

Europei di Lotta, Frank Chamizo campione d’Europa nei 70 kg

Il Faro on line – Sono giorni emozionanti, per gli sport da combattimento, italiani. Alle finali raggiunte, dai karateka azzurri, agli Europei, in svolgimento in Turchia, si è aggiunta un’altra soddisfazione, che ha avuto l’epilogo sognato.

Alla competizione continentale di lotta olimpica, in svolgimento in Serbia, è arrivato un oro storico, dalla Nazionale azzurra. E a farlo, è stato Frank Chamizo, che ha fatto bis, nello stile libero. Dopo la medaglia del titolo, ottenuta in Turchia, lo scorso anno, nei 65 kg, è arrivata quella, targata 2017. Una vittoria eccezionale, quella del bronzo di Rio 2016, che agli Europei odierni, ha lottato in una categoria di peso superiore, rispetto alla precedente. Infatti, nei 70 kg, Frank ha macinato vittorie e superato avversari.

Ha dominato, il suo percorso, di pool e poi di gare finali, verso quella massima, per l’oro. Il suo avversario, per il primo gradino del podio, è stato il campione uscente di categoria di peso, Gadzhiev. Chamizo ha vinto l’incontro per 4 a 3, attaccando senza sosta, l’opponente polacco: “Frank è un grande campione e ha dimostrato di esserlo sempre”. Ha dichiarato, il Team Manager azzurro, Lucio Caneva, come riportato dalla nota diffusa dalla Fijlkam. E’ stato difficile tuttavia il cammino. Verso una finale, lo è sempre. E Caneva lo sottolinea: “Lo sapevamo, sarebbe stata dura. Anche la preparazione, che ci ha portato agli Europei, lo è stata – parlando di Chamizo, ha proseguito – ha dimostrato grande volontà e motivazione. Di essere veramente un atleta che non molla mai. Ci galvanizza questo oro – e conclude – siamo consci che è solo una tappa di avvicinamento, ai Mondiali di Parigi”.

E’ la seconda medaglia italiana, agli Europei di lotta. Si somma a quella ottenuta da Sara Da Col, lo scorso 2 maggio, per il terzo gradino del podio. Cresce il movimento azzurro del settore del combattimento e in previsione delle prossime Olimpiadi, le previsioni sono ottimistiche. Il settore è in fermento e work in progress, verso le cime più elevate, del podio.

Foto : Fijlkam