Seguici su

Cerca nel sito

Nube tossica a #Pomezia, la polemica di Pd e Assotutela ‘Perchè Fucci non è intervenuto prima?’

Miccoli: "Se il Sindaco è a conoscenza di fatti, episodi, possibili responsabilità, ha il dovere di recarsi in Procura e raccontarli ai Magistrati"

Nube tossica a #Pomezia, la polemica di Pd e Assotutela ‘Perchè Fucci non è intervenuto prima?’

Il Faro on line – “Il Sindaco Fucci ha fatto bene a convocare una riunione urgente con la Asl Rm6 e con l’Arpa Lazio, così come a prendere ogni iniziativa utile alla salute e alla sicurezza dei cittadini di Pomezia e dintorni. Peccato si tratti di azioni che dovevano essere fatte a novembre, a seguito delle segnalazioni del Comitato di quartiere “Castagnetta Cinque Poderi”. Così in una nota il Deputato e Commissario del Pd di Pomezia Marco Miccoli.

“Già in quel periodo avrebbe potuto assumere il proprio ruolo di autorità sanitaria locale, emanando ordinanze urgenti visto il grave rischio per la salute pubblica del territorio derivante dall’azienda Eco-X; inoltre avrebbe potuto concertare opportuni interventi con le altre autorità preposte.

Se avesse fatto tutto ciò sei mesi fa, probabilmente non ci sarebbe stato l’incendio. Le immagini che i pometini gli avevano consegnato parlavano chiaro: bisognava intervenire subito, non affrontare la segnalazione in maniera burocratica e superficiale come invece è stato fatto.

In questi giorni, in più, ha dato indicazioni contrastanti, rassicurazioni alternate ad allarmi, introducendo addirittura elementi che ipotizzano un dolo o non meglio specificate “pratiche criminose che orbitano intorno alla gestione degli impianti”.

Se il Sindaco è a conoscenza di fatti, episodi, possibili responsabilità, ha il dovere di recarsi in Procura e raccontarli ai Magistrati; altrimenti si potrebbe pensare che si stia utilizzando il solito, discutibile “metodo grillino” per non parlare del suo lacunoso e insufficiente operato.

Ora, così come gli hanno chiesto il Pd e le altre opposizioni, convochi immediatamente un Consiglio straordinario aperto ai cittadini e spieghi loro come stanno realmente le cose. Insomma Fucci, se ci riesce, dica finalmente la verità e soprattutto si dia da fare” – conclude Miccoli.

Sullo stesso tono l’intervento del presidente di Assotutela, Michel Maritato, che sta seguendo con molta preoccupazione quanto sta accadendo nel Comune di Pomezia.

“Il sindaco grillino Fabio Fucci non ha mai promosso e sollecitato i necessari controlli all’interno dell’azienda andata in fiamme lo scorso weekend. Dimostrando così una grave inefficienza amministrativa e istituzionale”.

“Ci auguriamo adesso – prosegue Maritato – che l’Arpa Lazio proceda in maniera rapida ed efficace con il monitoraggio ambientale della zona colpita dal disastro per accertare l’eventuale presenza di diossine e microfibre di amianto nell’aria e sulle coltivazioni.

Come Assotutela, associazione che difende i diritti e la salute dei cittadini, inoltre stiamo vagliando la opportunità di presentare alla procura della Repubblica una denuncia querela – per il reato di omissione di atti di ufficio – nei confronti del sindaco Fucci per comprendere le motivazioni che hanno indotto il primo cittadino di Pomezia, primo responsabile della salute collettiva del Comune, a non fare nulla e a non sollecitare la Asl sui controlli, predisposti dalla Regione Lazio ma di fatto mai avvenuti all’interno della EcoX” – conclude il Presidente di Assotutela.