Seguici su

Cerca nel sito

Il Premio Fair Play Fiamme Gialle ai giovanissimi calciatori di Settebagni

Nessuna ammonizione ed espulsione, in campo. In linea con i valori del premio, gli studenti romani hanno ricevuto il loro riconoscimento dal Comandante Romano.

Il Premio Fair Play Fiamme Gialle ai giovanissimi calciatori di Settebagni

Il Faro on line – Si è rinnovato il Premio Fair Play Fiamme Gialle e nella sua edizione 2017, è stata una squadra del quartiere Settebagni di Roma, a vincerlo. I giocatori dell’Istituto Comprensivo “Uruguay” hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento, direttamente dai campioni della Guardia di Finanza.

Al Centro Sportivo di Castel Porziano, dove gli alunni sono stati speciali ospiti, per un solo giorno, il Torneo “Corriere dello Sport Junior Club” ha avuto il suo epilogo finale, con la consegna del riconoscimento, messo in palio dal Gruppo Sportivo gialloverde.

Annualmente, le Fiamme Gialle organizzano questa iniziativa, per divulgare i valori dello sport ed è un appuntamento sentito, per l’ambiente sportivo della Guardia di Finanza, che da tanti anni, si fa promotore degli ideali dello sport, tra i giovani.

E’ stata la categoria dei giovanissimi a beneficiare delle motivazioni valoriali, che hanno spinto la giuria a regalare il premio stesso, ai piccoli calciatori. Non è stata infatti, la squadra più forte a vincerlo, ma quella che in campo, ha assunto un comportamento in linea con l’etica dell’iniziativa. Nessuno degli alunni ha ricevuto infatti, ammonizioni o espulsioni. Nel rispetto degli avversari, durante il torneo, gli studenti romani si sono guadagnati il loro omaggio Fair Play personale.

Lo scorso 10 maggio, la giornata si è divisa in due parti. Nella mattina, i giovanissimi atleti hanno trascorso delle ore intense e motivanti, nelle diverse attività sportive svolte, che hanno stimolato la loro curiosità ed il loro interesse, in compagnia del bronzo di Londra 2012 e pluricampione europeo, nel salto triplo, Fabrizio Donato. In seguito, prima del pomeriggio, hanno pranzato in sala mensa, in compagnia degli atleti della Guardia di Finanza.

Nelle ore successive, alla presenza di numerose autorità civili, militari e sportive, tra le quali, Riccardo Viola, presidente di Coni Lazio, Antonino Mancuso, dell’Ufficio Scolastico Regionale del Miur, il Col. Gaetano Pennacchio, Capo Ufficio Sport e Collegamento dello Stato Maggiore della Difesa, Mario Casali, presidente di Wellness Town e Gildo Giannini, Responsabile organizzativo del torneo, i ragazzi hanno avuto, direttamente dal Gen. Raffaele Romano, Comandante del Centro Sportivo, la targa celebrativa del premio: “Le Fiamme Gialle lavorano molto con i giovani – ha detto il Gen. Romano, come riportato dal comunicato delle Fiamme Gialle – spero questa, sia stata una bellissima esperienza. Che rimanga, indelebile nella loro memoria. E’ importante sensibilizzarsi nel concetto, che lo sport è valore – ha proseguito, il Comandante di Castel Porziano, concludendo – bisogna saper accettare la sconfitta, per affrontare al meglio il futuro”.

Compiaciuto, di essere tornato alla cerimonia del Premio Fair Play Fiamme Gialle, Mario Casali ha dichiarato: “Sono contento di trovarmi di fronte a questi ragazzi. Sono riusciti a svolgere una competizione, senza ammonizioni. Grazie soprattutto alle Fiamme Gialle, perché portano i ragazzi, a contatto con atleti olimpici”. Si è aggiunta anche l’emozione di Riccardo Viola, che ha voluto sottolineare l’importanza di essere dei piccoli atleti: “Dovete studiare e fare sport! – ha poi proseguito – lo sport deve accompagnare ognuno di noi e i ragazzi devono fare una scelta agonistica, facendo un percorso di passione”.

Al termine dell’evento, i campioni delle Fiamme Gialle hanno consegnato alla squadra vincitrice, i premi messi in palio dalla Figc, dalla Lega di Serie A, Serie B e da Unicredit, insieme a P&G, insieme alle autorità presenti. Con entusiasmo, gli studenti di Settebagni hanno avuto in dono, i loro regali dalla campionessa olimpica di judo, a Pechino 2008, Giulia Quintavalle, il pluricampione mondiale di karate, Stefano Maniscalco, oltre ai judoka medagliati in campo europeo, Edwige Gwend ed Elios Manzi. Un particolare riconoscimento è stato dato, alle due docenti, che hanno accompagnato i ragazzi alle Fiamme Gialle, Laura Lauricello e Stefania Malagutti.

In conclusione, i ragazzi hanno potuto esercitarsi con il simulato di tiro a segno, con il Direttore Tecnico gialloverde, Flavio Erriu.

Foto : Giuseppe Marchitto/Ufficio Stampa Fiamme Gialle