Seguici su

Cerca nel sito

Unipomezia, Federico Valle, ‘Stagione difficile, ma l’anno prossimo puntiamo la D’

Dopo l’ultima giornata di campionato, parla uno dei calciatori più rappresentativi, della squadra pometina. Vittoria in Coppa Italia ed evitati i play out. Le ultime 8 giornate, ad alto livello

Unipomezia, Federico Valle, ‘Stagione difficile, ma l’anno prossimo puntiamo la D’

Il Faro on line – Si è conclusa, la stagione dell’Unipomezia. Al primo anno di Eccellenza, la formazione rossoblu ha portato a casa una Coppa Italia e conquista la salvezza diretta. Una salvezza centrata grazie ad un vero e proprio exploit nelle ultime 8 giornate.

Uno dei protagonisti della stagione è stato, senza dubbio, Federico Valle, che ha alzato il secondo trofeo in due anni, con la maglia dell’Unipomezia: “Un’annata difficile, dove abbiamo avuto non pochi problemi da superare. In questo campionato ci è successo veramente di tutto e non siamo riusciti ad esprimerci sui livelli previsti. Abbiamo dovuto combattere con un po’ di sfortuna e con alcuni personaggi che si sono dimostrati, solo mercenari. Fortunatamente, nel momento di difficoltà, ci siamo compattati e grazie all’aiuto del mister abbiamo centrato la salvezza”.

Il progetto Unipomezia, nonostante non sia arrivata la promozione in Serie D, prosegue spedito: “Vogliamo portare questa squadra nel professionismo e questa stagione non ci ha fatto cambiare idea. Nel complesso, come primo anno di Eccellenza, non è poi andata così male – ha proseguito a dichiarare, Valle – abbiamo vinto una coppa e ci siamo salvati senza passare per i play out, però è ovvio che ci aspettavamo di fare qualcosa in più. Il prossimo anno punteremo a vincere il campionato e a salire di categoria”.

Un anno positivo dal punto di vista personale per il calciatore pometino, che è cresciuto tantissimo: “Credo di esser migliorato molto, specialmente dal punto di vista mentale. Anche sotto il profilo tattico, credo di esser cresciuto tantissimo, grazie a mister Punzi, che penso sia il migliore allenatore, con cui abbia mai lavorato. Mi dispiace non aver segnato, però sono riuscito a fare diversi assist. Spero di migliorare ancor di più il prossimo anno e crescere insieme all’Unipomezia”.