Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, posta su Facebook il video di un presunto ladro, provocazione ‘sociale’ di Mauro Gonnelli

Il leader dell'opposizione: "La città deve ritrovare la forza di ribellarsi, aiutando le fore dell'ordine ad intervenire".

#Fiumicino, posta su Facebook il video di un presunto ladro, provocazione ‘sociale’ di Mauro Gonnelli

Il Faro on line – Lo ha postato su Facebook e ha immediatamente scatenato una ridda di commenti. Ma il suo intento stavolta non era polemico né tanto meno di “caccia all’uomo”, piuttosto di ridare stimolo ad un tessuto sociale ormai rassegnato ad essere costantemente violato, inerme di fronte agli attacchi.

Nelle immagini caricate dal leader dell’opposizione Mauro Gonnelli, si vede un uomo penetrare in uno spazio privato, di notte, pronto forse all’ennesimo colpo in casa o in un negozio.

Se tutti aiutassimo le forze dell’ordine a controllare il nostro territorio, le nostre case, segnalando, postando, denunciando, allora il controllo sarebbe più efficace”, afferma proprio Gonnelli, sentito al telefono dal Faro on line. “Così come giustamente facciamo vedere a tutti i video di chi sporca il territorio, altrettanto dobbiamo fare con chi viola le nostre case. Serve a individuare meglio chi si aggira con intenzioni cattive e fornire così un prezioso ausilio alle forze dell’ordine, che sono le uniche che devono poi agire nel concreto”.

Dunque non un modo per… mettere a fuoco un mirino? “Assolutamente no, è invece un modo per evitare che possano accadere cose spiacevoli, perché la prevenzione da sempre è l’arma migliore contro la criminalità.
Ed è un modo per recuperare la coscienza civica, ormai soffocata dal pessimismo e dalla consapevolezza che a nulla servono le denunce. Sono in molti, infatti, che nemmeno vanno più in commissariato o dai carabinieri quando subiscono un furto, ma è un atteggiamento remissivo che non va bene.

Anzi, invito tutti a mandarmi i video di questo tipo, e io li pubblicherò. Ci sono famiglie che perdono pace e tranquillità mentre questi parassiti proseguono la loro carriera. Un paese che scarcera tutti i ladri incalliti è un paese alla deriva e incivile”.

Più di qualcuno ha creduto di individuare il protagonista del video come l’autore di alcuni colpi effettuati verso la fine della settimana appena passata. Nei commenti sul social network tanti spunti . Diciamo così – investigativi.

“Io intanto condivido – è scritto in un post di risposta al video postato da Gonnelli – Il mio granello di sabbia ce lo metto, poi vediamo chi di dovere come si muove….se lo mettiamo tutti nella nostra bacheca lo vedranno in tanti anche di dovere e non potranno dire che non sapevano….” Il primo obiettivo, quello di risvegliare le coscienze, è raggiunto. Ma non basta, è solo un primo passo.