Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, rubinetti senz’acqua a Passo della Sentinella, e arriva pure l’estate…

In alcune ore del giorno la pressione è talmente ridotta da creare seri inconvenienti a caldaie, lavatrici oltre che ai semplici rubinetti.

#Fiumicino, rubinetti senz’acqua a Passo della Sentinella, e arriva pure l’estate…

Il Faro on line – “Le scrivo non solo a nome mio, ma anche per conto di moltissimi abitanti di Fiumara Grande che, come me, hanno da mesi un grosso problema con l’erogazione dell’acqua potabile”. E’ l’incipit di una lettera al direttore firmata Edoardo Morello, arrivata in redazione e piena di amarezza.

In alcune ore del giorno la pressione dell’acqua a Passo della Sentinella è infatti talmente ridotta da creare seri inconvenienti a caldaie, lavatrici oltre che ai semplici rubinetti dai quali fuoriesce un filo d’acqua, spesso nemmeno sufficiente per lavarsi i denti.

Il problema, come è ovvio, è stato segnalato all’Acea, ma ad oggi a parte la promessa di una verifica (mai effettuata) nulla è accaduto.

“Ricordo – prosegue la lettera – che la situazione a Passo della Sentinella è anomala, perché tutto il comprensorio ha ancora la fornitura idrica per “uso cantiere” con un contratto obsoleto risalente agli anni ’70. Tale contratto non solo ci costringe a pagare cifre iperboliche rispetto ad una fornitura familiare, ma è talmente anomalo che dopo decenni ha costretto la stessa Acea al rimborso di migliaia di Euro per pagamenti non dovuti per la depurazione”.

Il risultato però è che da mesi la pressione idrica in tutto il comprensorio è bassissima ed è una situazione ormai divenuta insostenibile.

“Da anni – conclude la lettera – stiamo chiedendo (almeno fino a che non si decideranno le sorti di questo quartiere) di avere forniture singole con contatori singoli e non le famigerate “fontanelle” che creano disguidi, malumori e spesso disservizi nell’erogazione di un bene primario come l’acqua”.