Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, Sinistra Italiana ‘Basta furbizie a 5 stelle’

Possanzini: "Nel nostro territorio la quasi totalità delle spiagge è in mano ai 'prenditori' di lungo corso"

#Ostia, Sinistra Italiana ‘Basta furbizie a 5 stelle’

Il Faro on line – “Non ci si salva con le furbizie aritmetiche a 5 stelle. Nell’area abitata del Municipio X di Roma Capitale il rapporto fra spiagge libere e spiagge prigioniere degli stabilimenti è nettamente in vantaggio di questi ultimi con la quasi totalità delle spiagge in mano ai “prenditori” di lungo cioè quegli imprenditori che hanno messo le manette al mare di Roma e lo hanno ingabbiato”. Lo dichiara Marco Possanzini, coordinatore di Sinistra Italiana X Municipio

“Inserire nelle proporzioni anche le spiagge di Capocotta e Castel Porziano è un’astuzia a cinque stelle che ha come unico fine quello di rispettare artificiosamente le proporzioni imposte dalle legge.

Tutti sanno che Capocotta e Castel Porziano sono spiagge distanti svariati chilometri dal centro abitato e sono difficilmente raggiungibili se non con mezzi privati. Inserire queste spiagge nelle proporzioni fra spiagge libere e stabilimenti è l’ennesima astuzia a 5 stelle, un’astuzia che non ammette giustificazione alcuna perchè, di fatto, agevola gli stabilimenti balneari.

Dopo tanti annunci, dopo una campagna elettorale declinata in nome della legalità, siamo ancora al punto di partenza. Il lungomuro è ancora li, così come gli abusi fatti, i varchi sono ancora inaccessibili, il mare di Roma è ancora cementato ed è precluso alle persone che non possono viverlo così come la legge prevede.

L’Ordinanza Balneare 2017, nonostante alcune restrizioni assurde, non fa altro che mantenere tutto nello stato attuale che conosciamo, anzi ci chiediamo come mai i titolari degli stabilimenti, apparentemente senza tornaconti diretti, si occuperanno della pulizia di alcune spiagge libere assumendosi l’onere della spesa per il mantenimento in ordine delle stesse” – conclude Possanzini.