Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino classica, Calicchio ‘Una seconda edizione fatta di talenti’ foto

Si è svolta ieri la finale del concorso nazionale musicale della nostra Città.

Fiumicino classica, Calicchio: “Una seconda edizione fatta di talenti”

Il Faro on line – “Si è conclusa ieri, con una finalissima all’insegna del talento, la seconda edizione del concorso nazionale Fiumicino Classica” – lo ha dichiarato l’assessore al sociale e alla scuola Paolo Calicchio, a margine dell’iniziativa svoltasi nell’aula magna della scuola “Porto Romano” dal 16 al 21 maggio, alla presenza del vice sindaco Anna Maria Anselmi, dell’assessore alla cultura Arcangela Galluzzo e della consigliera comunale Erica Antonelli.

“Anche quest’anno – ha detto l’assessore – i ragazzi hanno dato prova di grande bravura e di maturità.

Hanno eseguito brani musicali molto difficili e complessi, per la gioia del pubblico che li ascoltava e degli insegnanti, che si sono detti molto orgogliosi dei propri allievi.

Oltre 350 i ragazzi che hanno preso parte alla competizione, dagli 8 ai 19 anni.

I più grandi, che studiano da più tempo, hanno dimostrato quanto solo con l’impegno e la costanza si possano raggiungere importanti obiettivi, nella musica così come in tutte le altre discipline; ma eccezionale – ha sottolineato Calicchio – è stata l’esibizione di bambini di 8 anni e vedere la naturalezza con cui muovono le dita su un pianoforte, una chitarra o su uno strumento a fiato.

Musica classica, ma non solo. Le percussioni hanno portato un po’ di spirito rock sul palco dell’Istituto Porto Romano, sciogliendo la compostezza del pubblico che, seppur sulla sedia, si è abbandonato a ritmi più sostenuti.

Come lo scorso anno, Fiumicino Classica si è confermata una iniziativa bella e partecipata, che la nostra amministrazione, insieme alla Regione Lazio, ha voluto patrocinare per sua la forte valenza culturale e per la cui realizzazione sono stati fondamentali il supporto e l’ospitalità della scuola e della sua Preside, la professoressa Iannarelli, degli insegnanti, delle associazioni ed organizzazioni che hanno sostenuto questa seconda edizione” –  ha concluso Paolo Calicchio.