Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

#Ostia, CasaPound contesta Boldrini ‘basta politiche pro immigrazione’

Chiaraluce: "Siamo stanchi di passerelle politiche sul nostro territorio".

#Ostia, CasaPound contesta Boldrini ‘basta politiche pro immigrazione’

Il Faro on line – Questa mattina una ventina di militanti di CasaPound Italia ha contestato il presidente della Camera Laura Boldrini in visita alla Casa del Mare di Ostia. I militanti sono stati fermati dalle forze dell’ordine che gli hanno impedito di raggiungere la struttura.

“Quello che abbiamo contestato al presidente della Camera – spiega Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano – è la sua sfacciata politica pro immigrazione e anti italiana”.

“La Boldrini – prosegue Marsella – è il simbolo di chi vuole una sostituzione dei popoli europei, con migliaia se non milioni di immigrati e un mercato libero che pone le nostre nazioni schiave di tutto il mondo di chi viene qui a fare concorrenza sleale”.

“Non rispettando il suo ruolo istituzionale ha spesso fatto pressioni per l’approvazione della legge che introduce lo ius soli sostenendo che la crisi demografica si risolve con l’immigrazione, ma non è così: si risolve con interventi a favore delle famiglie italiane a partire dal Reddito Nazionale di Natalità”, conclude il Responsabile.

“Siamo stanchi di passerelle politiche sul nostro territorio – aggiunge Carlotta Chiaraluce, portavoce di CasaPound ad Ostia – e oggi abbiamo espresso il nostro dissenso”.

“Il governo di cui fa parte la Boldrini ha grandi responsabilità sul commissariamento del X Municipio che causato un vuoto istituzionale gravissimo da oltre due anni. Abbiamo chiesto al Presidente della Camera di venire con noi davanti all’ex colonia Vittorio Emanuele, occupata da centinaia di immigrati e al centro più volte di arresti per droga ma chiaramente – conclude Chiaraluce – non abbiamo ricevuto risposte”.