Seguici su

Cerca nel sito

#Manchester, bomba al concerto di Ariana Grande, almeno 22 morti, anche bambini foto

Un kamikaze si fa esplodere durante l'esibizione live di Ariana Grande

#Manchester, bomba al concerto di Ariana Grande, almeno 22 morti, anche bambini

Il Faro on line – Paura e sangue in Gran Bretagna, nella Manchester Arena, dove una violenta esplosione ha causato ieri sera 22 morti e 59 feriti, secondo un primo bilancio della polizia che tratta l’accaduto come un atto di terrorismo.

Tutto e’ avvenuto verso le 22:30 di ieri sera ora locale, subito dopo la fine di un concerto di Ariana Grande – pop star americana 24enne, rimasta illesa secondo una sua portavoce – quando un boato ha scatenato il panico fra gli spettatori. La struttura, la piu’ grande arena indoor d’Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi.

Secondo la polizia l’attentatore è un kamikaze che si è fatto esplodere con un ordigno imbottito di chiodi per provocare il massimo grado di morte e distruzione, mentre era in fila vicino al botteghino durante lil deflusso del pubblico.

La polizia tratta la strage come “un atto di terrorismo”, ma per il momento non fornisce altri dettagli in attesa di avere “un quadro più preciso” della situazione, ha detto il capo della Great Manchester Police, Ian Hopkins, in una dichiarazione notturna ai media.

L’Unita’ di crisi della Farnesina e l’Ambasciata d’Italia a Londra sono in stretto contatto con le autorità inglesi per verificare l’eventuale presenza di italiani e prestare ogni possibile assistenza ai connazionali presenti nel Regno Unito in relazione all’esplosione avvenuta a Manchester.

Nel frattempo, il governo di Londra ha sospeso la campagna elettorale, ha annunciato una fonte del Partito conservatore del primo ministro Theresa May all’agenzia Pa, e sono stati rinviati anche comizi e appuntamenti di altri partiti.

E da Downing Street filtra la notizia di una convocazione d’urgenza, in mattinata, del Consiglio dei ministri e del comitato d’emergenza Cobra da parte della stessa premier. May ha diffuso nella notte un messaggio di cordoglio e solidarietà alle famiglie delle vittime, sottolineando che l’episodio viene indagato come “un orrendo attacco terroristico”, riferisce Downing Street.

E le autorità mettono in guardia la popolazione: Hopkins ha invitato i britannici a rimanere “vigilanti”, ha assicurato il massimo impegno investigativo in collaborazione “con le agenzie d’intelligence” e ogni sforzo per assistere i feriti e le famiglie delle vittime e ha reso noto un numero di emergenza per ottenere informazioni.

Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. L’indagine, stando alla Bbc, e’ stata affidata alla North West Counter Terrorism Unit. Ma rinforzi dell’antiterrorismo di Scotland Yard sono stati inviati da Londra gia’ nella notte. Immediate le reazioni di cordoglio e di sgomento del mondo politico, in un Paese che si avvia alle elezioni anticipate dell’8 giugno, tappa fondamentale verso la Brexit.

Un atto malvagio

E’ stato un “atto malvagio” che ha preso di mira i bambini, ha commentato il nuovo sindaco di Greater Manchester, il laburista Andy Burnham. E in queste ore il terrore si estende anche a Londra, dove la polizia ha evacuato la stazione degli autobus di Victoria a causa di un pacco sospetto. Le autorità hanno chiuso al traffico le strade in questa zona del centro della capitale, inclusa la Buckingham Palace Road.

I genitori rifiutano le cure, prima notizie dei figli

Alcuni dei genitori feriti nell’attacco terroristico alla Manchester Arena ricoverati in un ospedale della città si rifiutano di essere curati prima di sapere il destino dei loro figli, di cui non hanno notizie dall’esplosione di ieri sera: lo ha detto un medico dell’ospedale Manchester Royal, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Independent. Si tratta di una conferma, seppur indiretta, che ci sono anche dispersi e che il bilancio delle vittime – 22 finora – potrebbe aumentare nelle prossime ore.