Seguici su

Cerca nel sito

Villaggio dei Pescatori a #Fregene, la presa in giro

Niente cartelli rimozione né dossi né controlli: ignorate tutte le promesse

Il Faro on line – Segnalazioni, lettere, richieste di incontro e persino una protesta popolare non sono bastati ad ottenere nulla. Almeno fino ad oggi. Il Villaggio dei Pescatori continua a restare ostaggio dei villeggianti e delle migliaia di persone che prendono d’assalto i locali per sballarsi la sera.

Le rassicurazioni del Comando dei vigili urbani e del vicesindaco Anselmi a tutt’oggi sono rimaste lettera morta. L’ordinanza sui posti destinati ai residenti è ferma al 2012, la pattuglia dei vigili presente è tornata all’altezza del chiosco Singita e non controlla i posti dedicati ai cittadini di Fiumicino, i dossi non sono stati installati, i cartelli promessi “zona rimozione forzata” sui posti residenti non sono stati mai messi, la segnaletica verticale ed orizzontale promessa non è stata fatta, la rotonda all’altezza Singita è rimasta un progetto su carta.

In questo contesto i residenti si sentono abbandonati, ma sono decisi a non abbassare la guardia e promettono ogni fine settimana un dettagliato report su cosa sta accadendo, sulla gravità del problema, fino a che l’Amministrazione non se ne farà carico. E se nel frattempo dovesse accadere qualcosa… almeno sarà testimoniata la richiesta fatta più volte per depotenziare quello che potrebbe trasformarsi in un problema serio.