Seguici su

Cerca nel sito

#Cerveteri, rifiuti di Roma in provincia, Esserci 2.0 ‘I 5 Stelle fanno male a minimizzare’

Le forze che sostengono Alessio Pascucci tutte mobilitate contro il documento della Città Metropolitana.

#Cerveteri, rifiuti di Roma in provincia, Esserci 2.0 ‘I 5 Stelle fanno male a minimizzare’

Il Faro on line – “Chi sta facendo mera campagna elettorale sul tema dei rifiuti di Roma nel territorio della Provincia è proprio il Movimento 5 Stelle. Non appena la denuncia del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e del Sindaco di Fiumicino Esterino Montino è arrivata all’attenzione della Presidente della Città Metropolitana e Sindaca di Roma Virginia Raggi, dal Movimento si sono alzati gli scudi” – così in una nota la coalizione Esserci 2.0 con Alessio Pascucci Sindaco.

“Sulla stampa e sui social network si continua a minimizzare e a spacciare per una mera ricognizione quello che invece è un documento con tanto di mappa allegata che identifica le aree idonee a stabilire nuovi impianti per il trattamento dei rifiuti di Roma, guarda un po’, proprio nel nostro territorio.

Se fosse veramente una mera ricognizione, perché i Consiglieri Metropolitani del 5 Stelle, facendo mancare il numero legale, hanno evitato di discutere e votare la mozione presentata lo scorso 17 maggio, il cui primo firmatario è – guarda caso – proprio il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci?

I rappresentanti del 5 Stelle di tutte le città della Provincia di Roma dovrebbero, invece che proseguire sulla linea della solita contrapposizione e isolamento dal resto del panorama politico, esprimere le necessarie perplessità rispetto al documento che la Città Metropolitana ha inviato a tutti i sindaci, proprio come abbiamo fatto noi.

Rimaniamo estranei dai botta e risposta polemici tra partiti al governo nelle varie sedi istituzionali. Ci aspettiamo invece da parte di tutte le forze politiche un intervento presso i rispettivi vertici per esortarli a sostenere la nostra battaglia.

Al momento, il M5S sembra solamente voler rilanciare la palla a chi ha denunciato la minaccia. Chiedono al Sindaco e Consigliere Metropolitano Alessio Pascucci di presentare le controdeduzioni che lui ha già annunciato e che sono già in preparazione, con il contributo anche di tutte le forze della coalizione Esserci. Ci sono, dall’arrivo della comunicazione, 60 giorni di tempo per presentarle. Continueremo a lavorare per fare chiarezza, altro che campagna elettorale, e per mettere definitivamente fuori discussione qualsiasi ipotesi di gestire nel nostro territorio l’emergenza rifiuti della Capitale.

Annunciamo inoltre, come forze politiche di Cerveteri, che parteciperemo all’assemblea pubblica per dire No ai rifiuti della Capitale nei territori di Cerveteri e Fiumicino, in cui vengono indicate ben quattro aree idonee nel raggio di pochi chilometri e che si svolgerà Giovedì 25 maggio alle 19.00 in Via di Castel Campanile, 581, a Fiumicino, indetta dai cittadini Claudio Lauteri, Massimo Bistacchia, Alessandro Ferri e Marcello Giuliacci.

Invitiamo poi il Movimento ad essere più preciso e circostanziato quando si riferisce alla presunta mancata costituzione in parte civile del Comune di Cerveteri rispetto alla vicenda di Cupinoro, dal momento che, oltre ad essere il nostro l’unico ente che ha portato avanti anche presso le aule di giustizia la battaglia per la chiusura e la bonifica di Cupinoro, non ci risulta che vi siano in corso procedimenti penali nei quali il Comune possa validamente costituirsi per chiedere un risarcimento in qualità di “parte civile”. Sarebbe meglio informarsi meglio prima di parlare” – conclude il comunicato.