Seguici su

Cerca nel sito

#Fondi, l’associazione ristoranti cittadina sopperisce ai mancati investimenti regionali a favore del nosocomio del luogo

Daniele Terenzio: "A conti fatti, la Regione dimostra disinteresse nei confronti dei cittadini del nostro comprensorio."

#Fondi, l’associazione ristoranti cittadina sopperisce ai mancati investimenti regionali a favore del nosocomio del luogo

Il Faro on line – “La “Fondazione San Giovanni di Dio” – ha affermato il dottor Daniele Terenzio – è grata all’associazione ristoranti Fondi per aver promosso l’iniziativa, agli sponsor per averla supportata e, in particolare, ai cittadini di Fondi e agli abitanti delle città limitrofe per aver risposto in maniera molto significativa, esprimendo così, per l’ennesima volta, grande sensibilità per le sorti della sanità territoriale.

Tengo tuttavia a rimarcare che tali manifestazioni solidali si rendono indispensabili a causa dell’assenza ultra decennale di investimenti strutturali e di risorse umane da parte della Regione Lazio.

Che, nei fatti, dimostra il proprio disinteresse per la salute dei cittadini del nostro comprensorio.”

Ma di quale iniziativa stiamo parlando, allora? Di quella che si è svolta ieri, presso la Casa comunale, alla presenza del sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dell’assessore al Commercio Giorgia Salemme.

Nella quale è avvenuta la consegna simbolica dall’associazione ristoranti di Fondi alla “Fondazione” del ricavato della serata di beneficenza svoltasi nel novembre 2015 a favore dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi.

All’indomani dell’iniziativa, l’Associazione Ristoranti ritenne opportuno soprassedere al trasferimento della somma raccolta, pari a 14.140 Euro.

Il motivo? Quello di poter condividere assieme alla Fondazione e al Comune la più opportuna destinazione, in ragione delle effettive necessità e potenzialità di miglioramento delle attività dell’ospedale fondano.

Nei mesi scorsi, nell’ambito di una complessiva analisi delle difficoltà del nosocomio, si è pervenuti alla decisione di utilizzare l’intero importo all’acquisto del Lava endoscopio al fine di garantire un miglioramento delle prestazioni effettuate dal reparto guidato dal dottor Giampaolo Costa, che, nonostante le mille difficoltà quotidiane, ha saputo garantire un’attività costante ed efficiente a beneficio di migliaia di utenti.

Questa iniziativa – ha dichiarato il sindaco De Meo – andrà a rafforzare le attività di screening, per le quali il Comune di Fondi da anni investe direttamente proprie risorse a salvaguardia della salute dei cittadini.”

Nel rimarcare la condivisione dell’amministrazione comunale all’evento benefico, il sindaco De Meo ha espresso gratitudine all’associazione per essersene fatta promotrice e alla Fondazione per l’impegno condiviso con il Comitato pro Ospedale nel destare costantemente l’attenzione delle Istituzioni e dei cittadini sul diritto a una sanità efficiente e sulla necessità di non impoverire il patrimonio di strutture e di personale a servizio della popolazione del nostro comprensorio.

A nome di tutti gli associati il presidente dell’associazione ristoranti Alessandro Simonelli, lieto del positivo esito dell’iniziativa benefica, ha colto l’occasione per ringraziare nuovamente tutti gli intervenuti, grazie ai quali è emerso ancora una volta lo spirito solidale della comunità, e gli sponsor che hanno aderito con grande generosità contribuendo all’ottima riuscita dell’evento.

A tal proposito ha reso noto che l’associazione ristoranti si ripromette di organizzare un’analoga iniziativa per contribuire alla dotazione di ulteriore strumentazione medica al fine di sopperire alle carenze del nosocomio fondano.