Seguici su

Cerca nel sito

Stazione di #Acilia, Sinistra Italiana ‘Non accettiamo lezioni di legalità da chi ha sottovalutato Marra’

Possanzini e Carrozzi: "Se la Delibera di modifica delle priorità del Pru Acilia Dragona non ha effetti, la si annulli immediatamente senza indugiare oltre".

Stazione di #Acilia, Sinistra Italiana ‘Non accettiamo lezioni di legalità da chi ha sottovalutato Marra’

Il Faro on line – “Ringraziamo il Capogruppo del M5S Paolo Ferrara e la Delegata della Sindaca Raggi, Giuliana Di Pillo, per aver confermato l’esistenza della delibera municipale che altera le priorità del Pru di Acilia Dragona. Chiediamo da mesi il ripristino delle priorità promuovendo con forza l’annullamento di quella delibera, a riguardo c’è anche una interrogazione in Consiglio Comunale depositata da tempo a cui nessuno si è ancora degnato di rispondere”. Lo dichiarano Marco Possanzini, coordinatore Sinistra Italiana X Municipio, e Maurizio Carrozzi, responsabile Enti Locali Sinistra Italiana Lazio.

“Affermare, come fanno gli esponenti del M5S, che quella delibera non ha effetto in quanto la Giunta non l’ha fatta propria, dovrebbe facilitare le cose e permettere alla maggioranza in Consiglio Comunale di annullarla senza alcun problema, magari entro la prossima settimana.

Se il Consiglio Comunale non annullerà la delibera in questione, ognuno sarà libero di trarre le proprie conclusioni. Ci dispiace che invece di affrontare nel merito la contestazione che Sinistra Italiana X Municipio ha mosso, si sia preferito parlare di altro, riprendendo il tema dello scioglimento per mafia del consiglio municipale, organismo di cui anche Paolo Ferrara e Giuliana Di Pillo hanno fatto parte fino allo scioglimento.

Gettare velatamente dei sospetti, senza fra l’altro entrare nel merito delle accuse e degli accusati, lasciando intendere senza però dichiarare nulla di specifico, è un atteggiamento vergognoso e indegno, tipico della peggior classe politica, quella che non ha nient’altro da dire e strumentalizza come argomento di difesa dagli attacchi politici subiti, vicende gravissime e che meriterebbero più senso di responsabilità, come ad esempio quella relativa allo scioglimento per mafia del Municipio. Condanniamo senza se e senza ma questo atteggiamento irresponsabile che non ci appartiene in alcun modo.

Paolo Ferrara e Giuliana Di Pillo farebbero bene a scendere dal banco degli accusatori, primo perchè non ne hanno titolo alcuno in quanto non erano turisti nel municipio sciolto per mafia, secondo perchè le vicende giudiziarie che hanno investito il M5S, primo fra tutti il caso di Raffaele Marra oggi in carcere, dovrebbero invitarli alla prudenza anzichè all’arroganza” – concludono Possanzini e Carrozzi.