Seguici su

Cerca nel sito

#Formia, sparite le reliquie del patrono Sant’Erasmo

#Formia e #Gaeta, tra furti sacrileghi e solidarietà: arriva la proposta per il prestito reliquario.

#Formia, sparite le reliquie del patrono Sant’Erasmo

Il Faro on line – Tra ieri sera e stamattina, l’intera comunità formiana, aldilà delle proprie appartenenze rionali, si è detta sconvolta alla scoperta del secondo furto sacrilego che, in pochi mesi, ha visto protagonista la comunità di Castellone.

A sparire questa volta, niente meno che le reliquie di Sant’Erasmo, uno dei due patroni di Formia, che tra l’altro, il 2 giugno doveva essere celebrato nell’ormai celeberrima festa patronale del 2 giugno.

In tanti si sono detti increduli, incapaci di spiegarsi come sia possibile compiere un’atto del genere, ancor più dopo aver appreso che il furto sia avvenuto nel frangente appena successivo al compimento di una cerimonia funebre.

L’unica nota vagamente positiva sembra arrivare dalla vicina comunità gaetana, che, nonostante la presunta rivalità che legherebbe le due città, si è detta altrettanto sconvolta nell’apprendere il misfatto e si è detta pronta a aiutare Don Alfredo Micalusi, parroco di Sant’Erasmo.

Come?! Mettendo a disposizione, temporaneamente, in occasione della festività formiana, uno dei tanti reliquiari presenti nella Cattedrale.

Tale disponibilità è stata richiesta al Parroco della stessa Basilica gaetana monsignor Giuseppe Sparagna che, nel pomeriggio, prenderà accordi in tal senso con Don Alfredo Micalusi.