Seguici su

Cerca nel sito

#Ladispoli, il M5S in piazza aspettando Alessandro di Battista

Pizzuti PIccoli: "Mi sono messo in gioco, ci siamo messi in gioco, perché da cittadini non vogliamo più essere amministrati da questi signori".

#Ladispoli, il M5S in piazza aspettando Alessandro di Battista

Il Faro on line – Si è svolto nel pomeriggio di ieri, domenica 28, l’evento del Movimento 5 Stelle di Ladispoli dedicato alla presentazione ufficiale del candidato Sindaco Antonio Pizzuti Piccoli e dei 24 candidati consiglieri e alla distribuzione del programma in formato cartaceo.

Alla manifestazione hanno preso parte i parlamentari Manlio Di Stefano, Marta Grande, Carla Ruocco, Stefano Vignaroli, l’europarlamentare Fabio Massimo Castaldo e il consigliere regionale Devid Porrello.

“Io non sono un politico”, ha esordito Antonio Pizzuti Piccoli, “però mi sono messo in gioco, ci siamo messi in gioco, perché da cittadini non vogliamo più essere amministrati da questi signori”.

“Sono arrivati addirittura a spiarmi in casa con un drone“, prosegue il candidato Sindaco del M5S, “e a mettere in giro false accuse per diffamarci. Non ci mettiamo paura di fronte alle minacce di stampo mafioso che stiamo subendo. Noi entreremo in Comune insieme ai cittadini di Ladispoli”.

Antonio Pizzuti Piccoli ha poi ricordato il lavoro svolto dal Movimento 5 Stelle di Ladispoli in 6 anni di attività. Un lavoro di gruppo portato avanti per arrivare pronti all’appuntamento. Un programma scritto in 2 anni insieme ai cittadini. Una squadra di assessori scelti in base alle proprie competenze e non alla spartizione delle poltrone.

All’intervento di Antonio Pizzuti Piccoli, sono seguiti quelli dei candidati consiglieri che hanno approfondito alcuni dei principali temi riguardanti la città.
La sicurezza e legalità, con una serie di misure da adottare per fronteggiare fenomeni, anche gravi ma, purtroppo, piuttosto diffusi a Ladispoli.
L’emergenza sociale e la necessità di andare incontro e garantire un’assistenza e un aiuto alle tante famiglie e persone che sono in difficoltà.

Bilancio e partecipazione, con una revisione totale delle spese del nostro Comune, attraverso il taglio degli sprechi, bandi pubblici trasparenti, il reperimento di nuove fonti di finanziamento e l’apporto dei cittadini nelle scelte da compiere.

Il decoro urbano e la gestione dei rifiuti, in una città che differenzia molto ma si ritrova con una Tari alle stelle (nonostante le promesse di riduzione) e strade, marciapiedi, aree pubbliche in condizioni inaccettabili. Sarà necessario intervenire, migliorando il servizio e ripagando gli sforzi dei cittadini di Ladispoli che differenziano bene i propri rifiuti. Con l’occasione il deputato Stefano Vignaroli, grande esperto nazionale di rifiuti, ha smontato la bufala elettorale con la quale, in tutta la provincia di Roma, si sta cercando di far credere ai cittadini che la sindaca Raggi voglia aprire chissà quante discariche in altri comuni. Nessuna in realtà.

Il rilancio del turismo, principale fonte di sviluppo negli anni passati e ormai totalmente abbandonato dalla politica. Una serie di iniziative messe a punto potrà permettere, attraverso la collaborazione con le realtà del territorio e i comuni limitrofi, di rilanciare il turismo puntando sulle ricchezze di Ladispoli: mare, enogastronomia, storia, ambiente, ecc.

Le politiche per i giovani, con la necessità di garantire servizi, attività, lavoro ai nostri ragazzi, che rappresentano il futuro della nostra città.
Infine i finanziamenti, senza i quali nulla di tutto ciò sarebbe possibile.
Per reperire fondi, l’Amministrazione a 5 Stelle procederà alla creazione di un apposito ufficio bandi, con personale specializzato, dedicato appositamente a intercettare finanziamenti europei, statali e regionali che permetteranno la realizzazione di queste e altre proposte.

L’evento si è quindi concluso con il saluto del candidato Sindaco Antonio Pizzuti Piccoli e con un annuncio a sorpresa: “ci ha telefonato Alessandro Di Battista che sarà a Ladispoli l’8 giugno”.